Segnali di abuso psicologico

Anche se in questo articolo ci riferiamo alla donna come vittima, vogliamo specificare che non è difficile trovare una situazione inversa, in cui è l’uomo ad essere abusato psicologicamente dalla propria compagna o moglie. Qualcuno forse si fa una risata nel leggere queste parole, ma è molto più comune di quanto si possa credere. Detto questo proseguiamo.


Perché è così difficile per noi evitare le relazioni tempestose con gli uomini che ci fanno sentire emotivamente controllate, manipolate e maltrattate? Sembra che tutte le donne stabiliscano almeno una volta nella vita, una relazione con un uomo manipolatore. Nessuno vuole una relazione del genere, ma troppo spesso finiamo con questi partner, e spesso, li sposiamo persino. Il fatto è che non ci rendiamo conto di cosa sono veramente queste persone fino a quando non è troppo tardi, ci troviamo bisognosi di amore, quindi siamo ciechi, o nascondiamo a noi stesse, come sono realmente. Se abbiamo bisogno di sentirci amate e qualcuno ci fa sentire così, per noi sarà difficile cercare di ribellarci. Ecco 10 segni che il tuo partner finirà per abusare emotivamente di te.

Tende a volerti tenere sotto controllo: cerca sempre di controllare, o almeno influenzare, le tue opinioni e decisioni.

Non gli piacciono le tue amicizie: di solito, sembra che lui cerchi di limitare le tue amicizie, anche nei rapporti di lavoro. Come se lo infastidisse che tu parli con loro.

Ti separa dalla tua famiglia: come con gli amici, ti fa sentire male parlandoti negativamente dei tuoi genitori e fratelli. Ha sempre qualcosa da criticare, quindi si sente offeso da loro e ti fa stare male per averli sostenuti perché “tu saresti dalla loro parte”, “contro di lui”.

Mette in discussione i tuoi valori e ideali: scopri che è difficile per te essere fedele a tutti i tuoi principi, valori, ideali e credenze. In questo senso, ti rendi conto che per amor suo, e perché non si senta male, non sei più fedele ai tuoi valori come prima.

È molto dominante con i bambini di casa: questo può riferirsi sia ai bambini quando ci sono, che ad animali domestici, ecc.

Ti incoraggia a essere più dipendente: invece di darti spazio, aiutarti a maturare e ad ottenere più indipendenza, stai diventando sempre più dipendente da lui.

Ti fa fare cose che non vuoi fare: per amor suo, in molte occasioni lui se l’è cavata e tu hai dovuto fare cose con le quali non ti senti a tuo agio, cose che davvero non volevi fare e che non ti piacciono.

Deve sempre farla franca: quando non riesce a farla franca, ti punisce emotivamente, e talvolta pretende di punirti. Il ricatto emotivo è il pane quotidiano della relazione.

Si arrabbia facilmente e trova difficile calmarsi: si arrabbia per quasi tutto, a volte sembra che tutto lo infastidisca … e la cosa peggiore è che è quasi impossibile calmarlo e farlo smettere.

 

Ha dipendenze: gli piace bere, magari ha  delle dipendenze significative o anche più morbose legate al sesso. Sicuramente non lo ammette o cerca di nasconderlo.

Se stai insieme ad un uomo che ha 4 o più di questi atteggiamenti, hai buone probabilità di finire tra le fauci di una persona che ti provocherà violenza emotiva. Senza quasi rendertene conto, potresti sentirti oppressa, sottomessa, e succube di una persona che non sa cosa significhi amare.

MA ATTENZIONE!!! Non confondete la violenza psicologica con ciò che implica un rapporto di coppia, e cioè: compromessi (che può essere confuso col fare cose che non si vogliono), dipendenza ( purtroppo le relazioni non ti permettono di essere completamente indipendenti, specie quando si tratta di matrimonio, convivenza e crescita di figli) ecc….analizzate bene le circostanze, questi segnali devono superare un certo limite per essere considerati sintomi di abusi, da prendere in considerazione con intelligenza e capacità di giudizio. I sacrifici si fanno, ma sempre in due.