Teenager lamenta un gran mal di stomaco. Si spegne poche ore dopo

Lamentava un mal di pancia insopportabile. Questo povero ragazzo è morto poco dopo.

Home > Benessere > Teenager lamenta un gran mal di stomaco. Si spegne poche ore dopo

Josh Gray all’improvviso aveva provato un grande mal di stomaco. Subito si recò presso l’infermiera della scuola che frequentava, per capire come avrebbe potuto stare meglio. Purtroppo le cose sono peggiorate e nel giro di due ore il povero ragazzo è morto. Quando i coroner gli hanno fatto l’autopsia, erano increduli per quello che si erano trovati di fronte.

Josh Gray

Quando iniziò a sentire male alla pancia, Josh Gray andò in infermiera, alla Dawson High School di Pearland, in Texas.

Due ore dopo, il giovane che adorava andare in giro per il mondo e giocare a golf, non c’era più. Secondo quanto riferito dai medici, l’arteria che collega il pancreas si è rotta all’improvviso, causando anche la rottura del pancreas stesso.

I medici hanno detto che non c’era alcun modo per poter prevedere quella che è una vera e propria tragedia. “Andò a scuola al mattino, un giorno normale e felice. Poi il mal di pancia. E due ore dopo non era più con noi”, ha raccontato la mamma di Josh, Laurie Gray. Doveva partecipare a una missione, così gli amici in suo onore e nel suo ricordo hanno partecipato a quelle missioni. “Tutti adoravamo Josh. Così siamo ancora collegati con lui”.

Dopo la morte improvvisa, i suoi cari hanno organizzato una raccolta fondi per coprire le spese. Stanno anche raccogliendo soldi per sostenere la ricerca e curare malattie rare. Già molte persone hanno deciso di sostenere la famiglia, colpita da un lutto così grave, e la ricerca.

“Per Josh e la sua famiglia è stata una fonte di conforto avere così tante persone vicine”, c’è scritto sulla pagina Facebook, che chiede oltre al supporto economico, anche un supporto morale, magari con delle preghiere per accompagnare famigliari e amici in questo lungo percorso di addio.

Non si può morire così giovani, non si può morire così!