Una nonna di 93 anni si allena in palestra

VIDEO - Una nonna di 93 anni rivoluziona le reti mentre "si allena in palestra". Solo guardando il video si capisce il perché.

Home > Benessere > Una nonna di 93 anni si allena in palestra

Quanto è bello avere il dono di godersi i momenti che la vita ci regala a qualsiasi età, gli anziani sanno per esperienza che la gioia è una priorità da godere ogni secondo, la vita è molto più breve di quanto pensiamo. Non c’è niente di più gratificante che vedere l’esplosione di gioia ed energia di questa dolce nonna di 93 anni.

Non solo fa tutti gli esercizi che il suo allenatore le dice, ma non può smettere di ridere di se stessa durante l’intera sessione di allenamento. Joana Zanin, 18 anni, figlia della personal trainer della nonna, ha pubblicato questo video nel suo account Twitter didascalia: “Mia madre  allena questa ragazza di 93 anni ed è la cosa più carina che abbia mai visto. Le sue risate e il suo sorriso la rendono giovane ed è la cosa più carina che abbia mai visto. ” Gli utenti dei social network hanno inondato l’account di Twitter di Joana con messaggi che esprimevano la loro ammirazione per la nonna felice e atletica. Ha già oltre 8,2 milioni di visite, 116000 retweet e 336000 mi piace. Joana ha detto all’agenzia che “Solo vedendo la sua gioia e ascoltando le sue risate mi ha fatto apprezzare le piccole cose della vita, quindi ho voluto condividerlo con il mondo!” Da allora le persone non possono smettere di parlare di quanto amano questa nonna. Alcuni dovevano ammettere che questa donna ha più energia di loro, altri hanno promesso di avere abitudini più sane, anche che avrebbero incoraggiato i propri nonni a fare esercizio dopo aver visto il video. Le reazioni sono state incredibili, alcune hanno ammesso con simpatia “Una donna di 93 anni fa più esercizio di me, ma è anche la migliore che abbia mai visto”.

Qualcuno ha detto esattamente quello che quasi tutti hanno pensato con un cuore pieno di tenerezza: “Questo ha influenzato i miei sentimenti, può essere mia nonna, per favore? “Elizabeth Zanin, formatore presso Anytime Fitness a Pierre, Dakota del Sud, ha lavorato con Helene Miller tre volte a settimana per quasi due anni, concentrandosi sulla coordinazione, forza ed equilibrio.

Anche la palestra dove si è svolta la sessione ha condiviso il video, affermando: “Che bella cosa! Amiamo vedere il collegamento tra i nostri allenatori e i membri. Questo dimostra che divertirsi mentre ci si allena è la chiave della felicità.” L’addestramento consisteva nel chiedere alla nonna di fare diversi compiti che includevano movimenti delle braccia e delle gambe, alla fine, Elizabeth si congratula con lei dicendo: “Dammi cinque, buon lavoro!”, Come previsto, questo le causa di nuovo un attacco di risate.

Circa tre anni fa, Miller aveva problemi di salute. Ora, vive la vita al massimo, “appare sempre con l’atteggiamento migliore”, ha detto Elizabeth

Miller si descrive come la nonna che può parlare ininterrottamente della sua famiglia, di cui si sente orgogliosa, ha due figli, una “grande” nuora e due nipoti che sono la sua vita. Quando non si esercita, si dedica al canto nel coro della chiesa, giocando a bridge o praticando la calligrafia.

In effetti, sembra andare nella giusta direzione quando si tratta di scoprire il segreto della longevità: esercitare, tenersi occupato con diverse attività ed essere socialmente attivo e connesso con le persone.

Ma lei lo vede da una prospettiva più semplice: “Sono molto fortunata”. Elizabeth spera che questo incoraggi altri anziani ad andare in palestra, ha spiegato che spesso gli anziani rinunciano a cercare di prendersi cura di se stessi, vuole che sappiano che il meglio che possono fare è esercitarsi. Ha anche detto che ha in programma di lanciare un programma che offre iscrizioni gratuite alla palestra per gli anziani che non possono pagare da soli.

L’allenatore di 46 anni ha anche uno studio di danza in città, la Pierre Dance Academy , dove insegna agli studenti dai 2 anni agli adulti. È particolarmente felice con il programma di borse di studio che cerca di fornire ai bambini che altrimenti non avrebbero i mezzi finanziari per prendere lezioni di danza.