Azzedine Alaïa lo Scultore di abiti in mostra a Parigi

Al Palais Galliera di Parigi si celebra il couturier “scultore” di abiti, Azzedine Alaïa. Nato nel 1935 a Tunisi, inizialmente lavora come assistente di un sarto e nel 1957 si trasferisce a Parigi dove si forma come grande couturier. Studia scultura all’istituto d’arte della sua città natale ed impara a cucire grazie a sua sorella. I primi abiti sono delle copie esatte che realizza per alcuni conoscenti.

Grande cura del dettaglio, evidente dallo studio che fa sulle forme, a prescindere dai materiali che utilizza. I tessuti pregiati o semplici che siano, nelle sue mani diventano delle vere e proprie opere d’arte.

Muse per la sua arte sono state donne come: Greta Garbo, Arletty e Louise de Vilmorin. Lavora con personalità come Christian Dior e GuY Laroche, che lo aiutano a formarsi maggiormente.< Ciò che lo contraddistingue e lo spinge al successo assoluto, è la capacità del designer di far fronte a tutte le fasi di realizzazione dei suoi capi, dall’idea al disegno, fino alla realizzazione. Dal 28 Settembre al 26 Gennaio sarà in scena la straordinaria esposizione che comprenderà 70 fra i suoi capi più spettacolari realizzati dal 1979, un'occasione imperdibile per ammirare il suo genio creativo. [caption id="attachment_7472" align="aligncenter" width="330"]Abito Alaia Primavera-Estate 1994 di Paolo Roversi 2013 Abito Alaïa – Primavera-Estate 1994 Archivi Azzedine Alaïa © Paolo Roversi, 2013[/caption]

Mariacarla Boscono: tutti i segreti di una modella sopra le righe

10 modi (+ 1) per indossare... i pantaloni in pelle

Outfit natalizi: maglioni caldi e morbidi

Camicia bianca, come abbinarla in modo originale

Come pulire le scarpe scamosciate

Outfit per una giornata in barca: cosa indossare per godersi la gita in mare

Il ritorno della gonna sopra il pantalone