Browser, ragazze ed accessori

E se i browser fossero delle ragazze? È questo quello che ha voluto rappresentare il progetto di Viktorija Pashuta. Con What if girls were internet browser ha voluto rappresentare i browser sia ricreando i colori che li caratterizzano, che specialmente, interpretando le caratteristiche che li differenziano rendendoli tangibili attraverso accessori e sguardi.

Oltre a creare una somiglianza visiva infatti, basata semplicemente sui colori principali, Viktorija Pashuta ha ricreato lo stile di ogni browser attraverso i vestiti, le scarpe, gli accessori gli oggetti di scena e le pose.

Explorer lo vede come un browser appariscente

explorer

Chrome e Safari sono pratici ed intuitivi, come un paio di pantaloni da indossare tutti i giorni

chrome e safari

Firefox e Opera invece sono interpretati attraverso uno sguardo più sensuale, sexy ed elegante.

firefox e opera

E voi? Avevate mai pensato di dare un volto ai programmi presenti nel vostro computer?

Ad esempio, che faccia avrebbe il pacchetto Office? E il client di posta? Per quando geek possa sembrare questo punto di vista, è curioso e divertente vedere come potrebbero prendere forma delle cose completamente intangibili.

Tom Parker ha scoperto di avere un tumore al cervello al quarto stadio

Il disperato appello di Clotilde, agente di polizia penitenziaria

Incidente a Genova, auto travolge 4 ragazze: una è incinta

Spadafora, 800 euro a novembre per palestre e piscine chiuse

L'appello di Simona: "Aiutatemi, vogliono dimettere mio marito ma non sta bene"

Terremoto di magnitudo 4.2 in Svizzera, avvertito anche nel Nord Italia

Mamma ha tappezzato la città con le foto del figlio morto: il suo messaggio