Come contrastare la tristezza che attanaglia la domenica sera

Sunday blues, la sindrome del terzo millennio

 

Sei stata sul divano tutto il giorno, vero?
Hai mangiato schifezze, crogiolandoti tra il sonno e la veglia, non è così?
Ti eri ripromessa di fare qualcosa di utile, un’attività culturale o sportiva e invece ai mandato tutto in vacca?
[sospiro]
D’altro canto era domenica.
Che si poteva fare?

Ho letto sul web di questa teoria chiamata “Sunday Blues”, una sorta di sindrome del terzo millennio, secondo cui, a partire dalle 18,00 di ogni domenica, le persone sono percorse da quella spiacevole sensazione di tristezza e agonia, al pensiero che il lunedì è alle porte.

Una botta di adrenalina, insomma.

Questo mi riporta alla mente un amico avvocato, il quale, ogni domenica sera all’aperitivo, pareva essere la persona più dispiaciuta del mondo per la fine del weekend e mi fa, quindi, propendere per la veridicità di codesta teoria.

La gente odia il lunedì già a partire dalla domenica!

Che si può fare?

Come si può ovviare a questo disastro celebrale ed emotivo?

Io vi butto lì qualche idea, che oggi, essendo appunto lunedì, avete una settimana intera per assimilare la cosa e magari ne fate tesoro, e almeno trascorrete una domenica degna di essere vissuta… nonostante l’incombere del lunedì!

1- Sistema il cassetto delle mutande o delle calze

dite addio al calzino spaiato
Dite addio al calzino spaiato

Sentiti utile, impiegando il tempo nell’ordine: butta le paia che non vuoi più, fai in modo che tutto sia lindo e pinto, e passa un’oretta o due impegnata nel fare spazio a nuovi acquisti!

2- Prepara una torta, o la pizza, o i biscotti

Ma niente di “istantaneo”, fallo per bene, fallo alla vecchia maniera… usa le mani, il mattarello, la fantasia… e auguriamoci che il risultato non sia fallimentare!

3- Fai una passeggiata “sportiva”

bipede, sei pronta?
Bipede, sei pronta?

No, i quattro passi in centro non contano! Tu mettiti tuta e scarpe da ginnastica e all’amico a quattro zampe il guinzaglio, quindi via, in marcia; niente smartphone o musica, prendetevi un po’ di tempo per voi cullati dal silenzio.

4- Vai al cinema

Non è vero che ci vanno solo le famigliole con prole a guardare i cartoni animati! La domenica pomeriggio è il momento perfetto per i film che propongono in quei [pochissimi] cinema rimasti in centro; sarà semi-vuoto, la visione non sarà da multisala, non avrai la possibilità di scegliere tra 36 gusti di pop-corn, ma l’atmosfera sarà imbattibile!

5- Fai un elenco inutile

...ci sarà un perché se l'hanno visto tutti...
Ci sarà un perché se l’hanno visto tutti…

Tipo delle serie tv che vorresti recuperare, o dei viaggi per i quali hai la valigia già ponta, o ancora dei ristoranti che non vedi l’ora di provare. Non è una cosa intellettualmente rilevante, ma, senza un perché, ti passerà il tempo e, senza che te ne renda conto, la domenica sarà gioiosamente trascorsa in un elenco di cose belle e spensierate.

6- Organizza le fotografie

Che siano sul pc o, meglio, cartacee, non c’è nulla di meglio che affrontare una domenica a spasso tra i ricordi della te passata… almeno la nostalgia da weekend verrà sostituita da quella da tempo passato e, fidati, vedere le rughe di adesso, rispetto a quelle di un tempo, sarà una giustissima causa per essere triste!

7- Colora

...dicono rilassi e... effettivamente...
Dicono rilassi ed effettivamente…

E’ il trend del momento! Pensa che, addirittura quella gambalunga della Marcuzzi, per le sue Pinelle, ha ideato un album da colorare super fashion! Quindi per contrastare una domenica da coma, prendi in mano i pastelli e riempi gli spazi bianchi! Probabilmente non ti restituirà la gioia del weekend, ma trascorrerai ore, normalmente noiose, liete come non mai!

8- Vai ad una mostra

Se abiti nei pressi di una città sicuramente ce ne sarà una da vedere. Milano e Roma sicuramente offrono più sbocchi, ma anche a Brescia con Chagall o Genova con gli Impressionisti aprono le porte a ottime opportunità di intelletualoidismo. Anche se non capisci nulla di quadri e nomi altisonanti, ti sentirai così figa da cercare mostre a più non posso!

9- Ozia

...cazzeggio modalità ON...
Cazzeggio modalità ON…

Ma poi mi sento in colpa… e chi l’ha detto? Cioè, anche i panda nella loro esistenza non fanno un cacchio di niente da mattina a sera e la gente li guarda adorante, pensando che sono adorabili. Stravaccati sul divano e ingurgita calorie, ma senza sensi di colpa, tanto l’indomani è lunedì e purgherai tutto questo dolce far niente!