Food Blogger: 3 corsi da non perdere per sapere cosa fare

Tre corsi per imparare a muoversi nel mondo del Cibo 2.0 I food blogger spopolano sul web riempiendo i nostri schermi di ricette, recensioni e foto gustosissime, ma quanti di loro sanno davvero cosa fare?

In Italia sono oltre 3000 di cui il 90% donne, il popolo dei food blogger è ormai davvero numerosissimo.

Molti postano ricette, recensioni, consigli, ma pochissimi sono quelli che davvero sono riusciti a fare successo trasformando in un lavoro la loro passione.

Poiché dai più bravi c’è sempre da imparare, alcuni di loro hanno deciso di mettere a disposizione degli aspiranti food blogger la loro esperienza e le loro capacità  dando vita a dei corsi che aiutano a capire come districarsi in questo affollato mondo food.

Eccone tre che sicuramente possono offrire una panoramica completa per imparare a muoversi in questa giungla.

Be a Blogger con Chiara Maci

chiaramaci1 copia

Lei è senza dubbio la food blogger più popolare d’Italia, presente sul web da oltre tre anni, ha spopolato grazie al suo blog Sorelle in Pentola in cui collabora con la sorella Angela, e grazie alla partecipazione, in qualità di giurata, nel fortunatissimo programma Cuochi e Fiamme condotto da Simone Rugiati.

Il suo corso Be a Blogger, organizzato a Milano dalla Komax più volte l’anno, dura un’intera giornata durante la quale Chiara spiega come creare un blog partendo da zero, quale strategia attuare e quali obbiettivi porsi per far si che il blog possa divenire nel tempo un lavoro, spiega come rapportarsi con le  aziende e infine  illustra come caso studio la sua fortuna esperienza.

Otto ore intense e coinvolgenti per capire come muoversi per far si che il sogno di un blog diventi il trampolino di lancio per un possibile futuro lavoro. Il corso ha un costo di 250€ + iva e la prossima edizione si svolgerà il 22 Marzo 2014 dalle 9:30 alle 18:30.

Food Writing  101 con Maricler e Fabrizio

food-writing-101

Loro sono gli autori del seguitissimo blog The Chef is on the Table.  Lei campana, lui sardo, dopo aver vissuto a Milano e Bologna, ora vivono a Torino e qui si occupano di food writing  scrivendo, oltre che sul loro blog, per Il Corriere della Sera,  il Cucchiaio.it  e  le Identità Golose.

Il loro corso, edito da Zandegù,  è giunto alla seconda edizione  e ha lo scopo di insegnare le basi della scrittura creativa riguardo il mondo del food. Viene spiegato ai partecipanti come scrivere una ricetta, recensire un piatto o un ristorante, intervistare uno chef o un produttore, scrivere per il web e per la carta stampata. Inoltre il corso prevede un blog on line in cui gli allievi possono inserire i propri post di prova che poi vengono corretti e pubblicati.

Perché frequentare un corso di food writing? Secondo Maricler e Fabrizio c’è un preciso motivo: “Spesso chiunque si trovi a scrivere, partendo magari da un blog, ha un approccio diaristico eppure non sta scrivendo su un diario, ma sta comunicando. Quindi la cosa davvero importante è scrivere bene, imparare a farlo nel modo corretto e questo, in primis, vuol dire imparare a  riscrivere, è fondamentale!”

In questo momento c’è  una edizione del corso che si sta svolgendo a Torino, 5 lezioni da 2 ore ciascuna per un totale di 150€, ma presto verrà resa nota la data della prossima edizione per cui:  stay tunned!

Food Photography con Laura Adani

mele-0495-2

Lei è l’autrice del blog  Io, così come sono. Ha fatto della sue due grandi passioni, la fotografia e il cibo, il proprio lavoro.

Organizza corsi in cui spiega agli aspiranti food blogger come approcciare la macchina fotografica e come rapportarsi con il cibo: dall’allestimento del set fotografico allo studio della luce, dall’abbinamento dei colori alla scelta delle inquadrature migliori. Inoltre da poco ha iniziato a tenere anche corsi di  food reportage per insegnare come fotografare nel modo migliore durante la preparazione dal vivo dei piatti.

I corsi hanno un costo orientativo che va dagli 80 ai 120€ in base alla durata e alla location, quelli autunnali si sono appena conclusi ma in primavera ci saranno diverse occasioni: a Rivoli presso la scuola La Maggiorana, a Bassano del Grappa dove si terrà un corso di food reportage, a Pisa con i corsi alla Stazione Leopolda.

Insomma, le possibilità sono molteplici, le cose da imparare tantissime, la concorrenza spietata ma l’importante è credere nelle proprie capacità, impegnarsi, studiare, e metterci tanta tanta tanta passione, i risultati prima o poi arrivano sempre, parola di food blogger!!!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

La ricetta dei peperoni in barattolo con tonno e olive nere

La ricetta dei peperoni in barattolo con tonno e olive nere

Fichi al forno con ricotta, miele e pistacchi

Fichi al forno con ricotta, miele e pistacchi

Com'è la colazione italiana in vacanza?

Com'è la colazione italiana in vacanza?

10 cose che devi comprare se ami le conserve fatte in casa: le più utili e facili da usare

10 cose che devi comprare se ami le conserve fatte in casa: le più utili e facili da usare

Gnocchi fatti in casa alla ricotta e curcuma

Gnocchi fatti in casa alla ricotta e curcuma

Torta all'Acqua, ottima per dimagrire

Torta all'Acqua, ottima per dimagrire

Le 6 diete più strane delle star

Le 6 diete più strane delle star