La lista delle cose inutili #2: fascia porta bebè

Saremo anche in gravidanza, ma la mania dello shopping non viene sommersa dagli ormoni. Anzi: le liste pre e post parto diventano il nostro obiettivo da realizzare. Ma se non tutto fosse necessario?

La premessa sulle cose inutili che si comprano durante la gravidanza la trovate nel primo post scritto sull’argomento. E, fidatevi, le cose continuano ad accumularsi anche dopo la nascita dell’erede.

Questa volta tocca alla malefica fascia porta bebè. Avete presente quelle strisce di cotone, elasticizzate o meno, che servono per ricreare con il proprio bambino l’intimità e la sicurezza che provavano chiusi nella nostra pancia?

Evidentemente la mia capacità di giudizio è stata messa a dura prova dal bombardamento ormonale, oppure tutte le chiacchiere sull’approccio “naturalistico” alla gravidanza, al parto e al neonato, devono aver completamente raso al suolo tutta la mia parte razionale e pragmatica. Senza contare che quando ho cercato informazioni sui vari siti e blog le immagini serene e pacifiche di mamme con i loro neonati adagiati in lembi di stoffa attorcigliata, ai miei occhi sono apparse semplicemente meravigliose.
E alla domanda di una mia amica di cosa volessi come regalo per la nascita, non ho avuto dubbi: ho voluto la fascia portabebè.

fascia portabebe fiore e stella

Viste così, le fasce portabebé sembrano proprio una cosa figa.

A parte che costano uno sproposito, un sano ragionamento lontano da ormoni e suggerimenti accorati da parte delle “naturaliste”, e sarei arrivata alla conclusione che della fascia non solo non ne avevo bisogno, ma soprattutto è una cosa pericolosissima.

Partiamo dalla necessità di averla.

Ma davvero dopo secoli di emancipazione femminile vogliamo andare in giro con il nostro bambino legato al nostro corpo? Per portarlo a spasso hanno inventato dei comodissimi passeggini con le ruote, che ci permettono di staccarcene per un po’ [e chi come me allatta al seno comprende in pieno questa mia affermazione] e di riposarci.
Inoltre: come lo vestiamo se lo infasciamo? Se fa caldo opteremo per qualcosa di leggero. Ma in inverno? Davvero abbiamo voglia di andare in giro come la versione femminile di Stay Puft?

Quando ho aperto la scatola ero ancora entusiasta della possibilità di portare in giro il mio bambino come una novella mamma-cangura, ma quando ho tirato fuori 4 enormi schemi con foto su come avvolgere la fascia passo-passo dovevo già capire che c’era qualcosa di inquietante. Il libretto di istruzioni recita: istruzioni per l’utilizzo e precauzioni da seguire … precauzioni? Servono genitori con un Q.I. superiore alla media? La fascia potrebbe ledere alla salute del nostro bambino? La risposta è: si, la fascia potrebbe ledere anche gravemente alla salute del nostro bambino.

Nelle istruzioni ci sono frasi come [copio]:

  • PRIMA di porre il proprio neonato per la prima volta nella fascia portabebé, è necessario leggere attentamente le istruzioni, nonché osservare bene quanto riportato nei grafici.
  • Ricorrere ad una seconda persona che possa aiutare sia nella tecnica di annodatura che nell’inserimento del neonato. Solo quando si è molto sicuri di conoscere bene le funzionalità della fascia portabebé allora si può porre il proprio bambino senza l’aiuto di una seconda persona!
  • Assicurarsi sempre che il neonato possa respirare liberamente e senza problemi.

E al Centro famiglie di Sassuolo un giovedì al mese ci si può iscrivere al corso per imparare ad usare correttamente la fascia…un corso? Per portare a spasso il mio bambino in maniera sicura?

Tornando indietro non chiederei la fascia in regalo. Al massimo meglio la sua evoluzione: un marsupio semplice da indossare e, all’apparenza, più sicuro da utilizzare.

Aggiornamento: le fasce portabebé devono avere davvero un qualche potere malefico, perché mentre cercavo qualche foto a corredo di questo post le immagini viste hanno di nuovo acceso in me la voglia di provare ad usarla!

A 13 anni ha costruito da solo la sua casa

Ricordate la bambina più bella del mondo? Ecco com'è diventata oggi

Vendeva penne fino a quando qualcuno non gli ha scattato questa foto

3 verità sulle donne con il "sorriso sulla pancia"

Perché non dovremmo mai stendere i panni bagnati in casa

Cos'è lo shampoo al contrario

Strano difetto genetico, le bastano novanta minuti di sonno ed è come nuova