Mondiale di pallavolo: quarto posto per le azzurre!

La nazionale di pallavolo rimane nel quarto posto del mondiale di volleyball 2014 disputato in Italia

L'inno Italiano - FIVBWomensWCH

L’inno Italiano. Tutti a cantare! @IvanCalosso – Photographer

Sono stati 20 giorni di intensa pallavolo. Per la nazionale azzurra il percorso è iniziato a Roma, per poi continuare a Bari e finire a Milano. Queste ragazze hanno fatto emozionare una nazione intera: questo si è visto con gli stadi pieni, la quantità di messaggi sui social, le trasmissioni TV e anche le pagine dedicate sulla stampa. Sono uscite pure nella copertina della Gazzetta! (cosa strana per la pallavolo).

Ma facciamo un piccolo riepilogo di quanto accaduto: cominciato a Roma il primo round, le azzurre di Bonitta si sono qualificate prime nel loro gruppo con soltanto una partita persa (vs la difficile squadra dominicana). A Bari per il secondo round hanno vinto tutte le partite in calendario classificandosi anche qui prime nel loro gruppo. Arrivate a Milano per la fase definitiva, le azzurre erano già le favorite di tutti. Il Forum di Assago pieno tutti i giorni ha visto la grinta, il gioco di squadra,  la perseveranza di prendere ogni pallone e la grande passione delle azzurre. Il Cit Bonitta ha avuto 14 giocatrici tutte quante in un altissimo livello  e pronte in ogni momento a dare il massimo. E questo non è un privilegio di tutte le squadre.

MediolanumForum - FIVBWomensWCH

Il @MediolanumForum al completo @FIVB

Il Final Six ha presentato le migliori squadre di questo torneo, nessuna impossibile da vincere. E con questa idea sono salite sul campo le nostre ragazze, tant’è che nel primo girone hanno vinto contro Russia e USA. Ma nelle semifinali la “muraglia cinese” ha impedito il passaggio della nazionale alla fase finale. È stata una partita molto combattuta, ma la squadra cinese ha avuto un miglior ricambio e non ha commesso errori. E magari ha ricevuto anche qualche aiutino degli arbitri. Così le azzurre non hanno avuto accesso alla finale, ma c’era ancora un’altra medaglia da vincere.

Nazionale Azzurra - FIVBWomensWCH

Grinta azzurra! @IvanCalosso – Photographer

Infine, toccava al Brasile per la medaglia di bronzo. Altra partita difficile ma non impossibile. Con un inizio incerto e tanti errori, la squadra di casa perdeva 2-0. Il Forum era spento, ci voleva una reazione e subito. E c’è stata! La tricolore non ha mollato il colpo nel terzo set e così ha acceso nuovamente le speranze. Poi azzurro ancora il quarto set e forzando anche il benedetto tie break, prima volta in questo mondiale per le azzurre. E qui hanno lasciato l’anima, il cuore, il fiato e tutto, ma la verdeamarella è stata più forte, più tecnica e ha sbagliato meno. Purtroppo non c’e stato niente da fare. L’esperienza brasiliana vince un’Italia dubbiosa negli ultimi punti. 3-2 per il Brasile, e quarto posto per le nostre ragazze.

Ma un quarto posto dove la nazionale ha lasciato tutto: il cuore, l’anima e un’immagine dell’Italia unita finalmente. Un Italia che in 6 settimane (cominciando dal mondiale di pallavolo maschile) ha inserito nel suo vocabolario le parole: battuta, schiacciata, muro. E questa deve essere la vittoria più importante per tutti. Un’Italia unita per uno sport così sano e bello come la pallavolo.

Grandi azzurre! Continuate a farci sognare!

Festeggio nazionale azzurra - FIVBWomensWCH

Festeggio Azzurro! @IvanCalosso – Photographer

La squadra: Valentina Arrighetti,  Cristina Chirichella, Carolina Costagrande, Monica De Gennaro, Antonella Del Core, Valentina Diouf, Francesca Ferretti, Raphaela Folie, Eleonora Lo Bianco, Francesca Piccinini, Caterina Bosetti, Paola Cardullo, Nadia Centoni, Noemi Signorile.

Le medaglie:
Medaglia Oro: Team USA
Medaglia Argento: Team China
Medaglia Bronzo: Team Brasil

 

 

Tommaso Zorzi prende in giro Tinì di Uomini e Donne

Piante che attraggono energia positiva e armonia

Torino, bambino di 11 anni positivo al Coronavirus da 1 mese

La depressione post-partum colpisce anche i papà

Chi è Carlo Brenner Sgarbi? Conosciamo meglio il figlio di Vittorio Sgarbi

Elimina un solo ingrediente dalla sua alimentazione

Come essere felici con poco: 5 piccole cose da fare ogni giorno