Shoes Are a Girl’s Best Friend!

Avete presente quella celebre canzone che fa… “Diamonds Are a Girl’s Best Friend”, beh io vi sostituirei Shoes! Sono loro che ci accompagnano per tutta la giornata… ovunque! belle, comode, scomode, alte, basse… scarpe scarpe ed ancora scarpe!
“Shoe Obsession”, il nome dice già tutto! Non semplici accessori da indossare ai piedi ma vere e proprie opere d’arte.

In scena presso il Museum at Fit di New York, una mostra aperta al pubblico dall’8 febbraio al 13 Aprile 2013, rivolta alle tante donne “affette” da un’irrefrenabile passione per le scarpe. Una fantastica esposizione che raccoglie le 150 creazioni degli shoe designer più famosi del ventunesimo secolo. Non solo scarpe, ma mezzo d’espressione, artistico e culturale.
La mostra racconta l’evoluzione che ha subito la scarpa nel corso degli anni, una trasformazione soprattutto culturale che l’ha portata a divenire, nella sua struttura, sempre più complessa ed articolata, una vera scultura, modellata dalle mani dei nuovi shoes designers. Si va oltre quella che è la sua funzione primaria, è un mix tra colori, forme, materiali, e nuovi “equilibri”, quest’ultimi forse troppo “instabili” direi.

shoes-obsessed-mostra-new-york-2013_2-470x286

“Shoe Obsession” New York 2013

Come non iniziare con la shoe addicted per eccellenza, Carrie Bradshaw, alias Sarah Jessica Parker, la protagonista del famoso telefilm Sex and the City. Durante la mostra infatti sono esposte le Manolo Blahnik, apparse nell’episodio ” A Woman’s Right to Shoes”, che ha contribuito a far conoscere ad una fascia ampia, Manolo Blahnik.

Carrie-bradshow-e-le-scarpe

Grande attenzione verrà data ai “calzolai” della storia, come: Christian Louboutin, Ferragamo, ma anche a giovani creativi come  Charlotte Olympia Dellal , Nicholas Kirkwood, Alexandre Birman.

Kiss me Dolores Charlotte Olympia

“Kiss me Dolores” Charlotte Olympia

scarpe Ferragamo

Ferragamo

Tanti i modelli particolarmente eccentrici come le Lady Pointe shoes del giapponese Noritaka Tatehana, conosciute dal pubblico come le scarpe indossate da Lady Gaga durante una performance. Più che scarpe, una vera e propria “architettura”, che possiamo limitarci a guardare, sono alte 45 cm.

Lady Gaga lady pointe

Lady Gaga “Lady Pointe”

Saranno esposte le iconiche Lipstick Heel di Alberto Guardian, ed altri emblematici modelli di Balenciaga, Prada, Roger Vivier. Tante altre ancora le elaborate ed eccentriche calzature, come le “Invisible shoe” di Andreia Chaves, le “scarpe specchio” ricoperte completamente di specchi e le décolleté di Masaya Kushino, la designer-artista che decora le sue calzature con capelli. Che dire… davvero per tutti i gusti, dalle più impensabili ed estrose a quelle che ci hanno fatto sognare, attraverso il grande schermo, ai piedi delle dive. Per chi avrà la possibilità di recarsi a New York in questi mesi, non lasciatevi scappare questa fantastica mostra, è un’ esperienza da vivere assolutamente, non solo per le shoes addicted, ma per gli amanti dell’arte in ogni sua sfaccettatura!

PIGmag-Shoe-Obsession-3-510x340

Lipstick Heel

alberto guardiani scarpe

Alberto Guardiani

Terremoto di magnitudo 4.2 in Svizzera, avvertito anche nel Nord Italia

Spadafora, 800 euro a novembre per palestre e piscine chiuse

Incidente a Genova, auto travolge 4 ragazze: una è incinta

Il disperato appello di Clotilde, agente di polizia penitenziaria

Che fine ha fatto Kate Fretti, la fidanzata di Marco Simoncelli

Giuseppe Conte ha firmato il nuovo DPCM: chiusura bar, ristoranti e locali alle 18

La lettera di auguri per il ventesimo compleanno di Denise Pipitone