Cinque cose da non mettere in lavastoviglie

Ecco gli oggetti che potrebbero sciuparsi a causa delle elevate temperature dell'elettrodomestico.

Home > Casa > Cinque cose da non mettere in lavastoviglie

La maggior parte di noi ama la nostra lavastoviglie perché ci fa risparmiare tanto tempo in cucina e una volta che abituate a questo  lusso è difficile tornare indietro.

Tuttavia, per quanto “miracolosa” sia la lavastoviglie, quest’ultima non è stata progettata per lavare qualsiasi oggetto da cucina. Ecco un elenco delle cose da non mettere in lavastoviglie, per evitare di rovinarle.

1 – Coltelli da cucina

Se hai dei  buoni coltelli da cucina, è meglio lavare questi ultimi a mano con acqua calda e sapone, per mantenere nel lungo periodo le lame sempre ben affilate. Inoltre, l’acqua calda del ciclo di risciacquo della lavastoviglia può rovinare i manici  dei coltelli che possono scollarsi poi nel tempo.

2 – Alcuni oggetti di plastica

Dal momento che alcuni materiali plastici possono resistere al calore e altri no, assicurati sempre di controllare l’etichetta del produttore per vedere se una ciotola di plastica, ad esempio, è lavabile in lavastoviglie oppure no. Inoltre, come regola generale, è meglio posizionare gli oggetti in plastica etichettati come lavabili in lavastoviglie nel cestello superiore della lavastoviglie, in modo da tenerli più lontani dal calore prodotto dall’ elettrodomestico durante il lavaggio.

3-  Padelle antiaderenti

Le pentole antiaderenti sono una necessità per cucinare tantissimi cibi, come la classica frittata. La maggior parte delle padelle antiaderenti è rivestita con un materiale speciale, che consente, appunto, di cucinare con poco  olio o burro. Molte padelle antiaderenti sono etichettate come “lavabili in lavastoviglie”, ma in realtà non sopportano bene il calore intenso della lavastoviglie. Se non vuoi danneggiare il rivestimento antiaderente, è meglio pulire questi oggetti a mano.

4 – Pentole in rame

Potresti essere tentata anche di lavare le tue pentole, padelle di rame in lavastoviglie per fare prima. Ma devi sapere che questo materiale è sensibile e la lavastoviglie potrebbe scolorire il rame e renderlo opaco. Quindi è preferibile lavare a mano questi oggetti, preferibilmente con un detergente specifico oppure anche con succo di limone, sale e aceto, per mantenere la brillantezza.

5 – Pentole in alluminio

Se, in genere, le pentole d’acciaio inossidabile si  lavano in lavastoviglie, le pentole in alluminio invece no. Se queste ultime vengono esposte all’acqua calda e al calore elevato possono ossidarsi. Evitare anche di tenere per troppo tempo a contatto con l’acqua le pentole in alluminio, quando si lavano a mano.