La strana famiglia

"Non uscirò più con uomini che non abbiano almeno 30 anni e soprattutto che sia un ragazzo padre" Ecco la storia di Natalie

Home > Coppia e relazioni > La strana famiglia

Non è un segreto per nessuno che i matrimoni non sempre durano una vita. Ci sono molte donne che vivono un rapporto tossico di resistenza e sofferenza da parte di un uomo che per nessuna ragione apparente, si crede superiore. Natalie Brenner, è una giovane donna che dopo un matrimonio durato sei anni ha deciso di separarsi.

Alla sua giovane età ha già lottato molto: ha superato sei aborti, ha cambiato carriera un paio di volte, si è trasferita più volte. Ma soprattutto era una madre che rifletteva un matrimonio idilliaco quando in realtà stava andando in pezzi. “A quel tempo avevo già un bambino nato per miracolo e un altro che era stato adottato”.

Aveva 26 anni quando divenne una giovane madre divorziata. “Se dovessi uscire di nuovo con un uomo, avrà almeno 30 anni e sarà un padre single” diceva.
Brenner cercava qualcuno che, come lei, voleva rifarsi una vita. Fu allora che incontrò Kevin, e anche se tutto faceva pensare che non fosse il momento di incontrarlo, alla fine si rese conto che era proprio il momento perfetto.


Un uomo di città dall’aspetto capitale. Kevin lavora in un negozio di telefonia mobile. Non sapeva molto bene perché, ma Brenner, ha deciso di avvicinarsi con la scusa di voler cambiare cellulare; in realtà qualcosa l’ha spinta ad avvicinarsi a quell’uomo di grande consistenza, orecchini di diamanti e una catena sospesa sul petto. Inavvertitamente parlarono per diversi minuti, ed anche se Brenner non aveva mai dato il suo numero di telefono ad un uomo senza che le fosse chiesto, questa volta lo fece.

Sentiva che era un uomo per il quale valesse la pena correre un rischio. Si frequentarono per due mesi. Brenner sapeva che il suo nuovo compagno aveva due figli ed era terrorizzata al pensiero di doverli incontrare. Voleva solo piacergli senza essere vista come una figura di autorità o controllo.

“Mentre aspettavo, la mia mente accelerò. La madre sapeva che stava passando il fine settimana con loro?  All’improvviso ho sentito aprirsi la porta. “Natalie”, disse Kevin, “Vieni qui.” Feci un respiro profondo. Volevo che questi ragazzi non si sentissero a disagio. Sapevano che non ero la loro madre, e non avrei mai pensato di sostituirla.
“Quindi Risposi con un  -Ciao ragazzi!- “. Jalen e Jordan, 7 e 9 anni.

Tra risate e giochi i bambini riflettevano la loro personalità piena di simpatia e carisma. In poche settimane incontrarono i figli di Brenner e andarono incredibilmente d’accordo, i più grandi si prendevano cura dei più piccoli e pian piano formarono una famiglia non convenzionale, ma piena di amore.

Per entrambe le famiglie è stato molto salutare e pieno di speranza.


Brenner si ripeteva che non lo avrebbe presentato ai suoi figli se non dopo averlo incontrato per un anno. Ma eccola intrecciare legami con un uomo che sta costruendo una nuova storia al suo fianco, rivelando il suo amore e trascurando il passato.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI