5 modi per eliminare le tracce di pesticidi da frutta e verdura

Si tratta di metodi naturali da provare per la nostra salute!

Home > Cucina > 5 modi per eliminare le tracce di pesticidi da frutta e verdura

 

I pesticidi su frutta e verdura possono mettere a rischio la nostra salute. Dobbiamo fare molta attenzione quando facciamo la spesa e, una volta arrivate a casa, prima del loro utilizzo, dobbiamo lavare con cura quello che porteremo sulle nostre tavole. Usare prodotti “chimici” non sempre fa bene, meglio optare per rimedi naturali: eccone 5 da provare.

1. Acqua fredda

Per poter togliere i pesticidi da frutta e verdura laviamo bene con acqua fredda, facendo anche due o tre lavaggi, passando accuratamente in tutte le fessure e strofinando il prodotto per almeno 30 secondi.

2. Acqua salata

Se usate una soluzione salina potete ottenere risultati ancora migliori: mescolate due cucchiaini di sale in 4 tazze di acqua calda e mescolate. Immergete frutta e verdura nel liquido freddo per un’ora, poi sciacquate sotto l’acqua fredda.

3. Ammollo in aceto

E’ una valida alternativa all’acqua salata, proprio come il succo del limone. Mettete in una ciotola quattro parti di acqua e una di aceto e mettete a bagno per un’ora la frutta e la verdura, poi sciacquate con acqua fredda.

4. Spray al succo di limone e aceto

In un flacone spray di vetro mescolate un cucchiaio di succo di limone, due di aceto bianco e una tazza di acqua. Agitate e poi usate sul prodotto quando siete di fretta, spazzolando bene con le mani o con una spazzola e poi sciacquando con acqua fredda.

5. Sbucciare o pelare frutta e verdura

Togliere la buccia è la soluzione migliore, ma non è possibile per tutti i prodotti vegetali. In quei casi, “pelate” la parte esterna, togliendo anche la cima e i piedi della verdura, per togliere tutti i residui.

Ricordiamoci che i pesticidi non fanno bene alla nostra salute: