Aceto

Aceto: un ingrediente speciale

Esistono tanti tipi di aceto e ciascuno si presta alla perfezione ad essere impiegato in una miriade di ricette. Scopriamone insieme le più sfiziose.

L’aceto è sicuramente un ingrediente noto e diffuso nella preparazione di molteplici pietanze, sia nell’ambito della tradizione italiana sia nella cucina internazionale. 

Frequente e per i più appassionati irrinunciabile come condimento per l’insalata, è l’ingrediente principale nella marinatura dei cibi o nella preparazione di una buona vinaigrette e sempre riesce a donare ad ogni piatto una nota di carattere unica e davvero inconfondibile.

In base alla propria derivazione, l’aceto può essere di vino, di birra, di riso, di mele, di melograno o di miele. Una menzione a sé stante, del tutto speciale, merita senza dubbio l’aceto balsamico di Modena IGP, piacevole anche su frutta e dolci.

Ecco alcune idee di utilizzo in cucina, specifiche per usare i principali tipi di aceto al fine di rendere unici tutti i piatti. 

Una ricetta con l’aceto di vino 

Aceto

Protagonista della maionese e presente come nota acidula e golosa in un’infinità di salse sfiziose, l’aceto di vino bianco è il condimento perfetto sulle più fresche insalate di stagione. 

Una ricetta golosa lo vede, in abbinamento con burro, panna e un pizzico di pepe nero macinato al momento, impiegato nella preparazione di salse perfette per accompagnare carne e pesce alla griglia. 

Per dare un tocco dal gusto sfizioso e orientale al secondo ecco una ricetta da provare: il pollo in agrodolce.

Si tratta di pollo fritto in pastella accompagnato da bocconcini di ananas e peperoni e condito con una salsa dolciastra in agrodolce che lo rende caratteristico e riconoscibile.

Per preparare la salsa basta mettere in un pentolino zucchero semolato e acqua, portate ad ebollizione e poi aggiungere l’aceto. 

Ananas e peperoni vanno fatti a cubetti e saltati nel wok con un filo d’olio di oliva, mentre il pollo ridotto a bocconcini va passato in una pastella di acqua e farina e fritto in olio di semi bollente. 

Una volta cotti i diversi elementi vanno ripassati insieme e accompagnati dalla salsa in agrodolce. A piacere può essere aggiunto peperoncino piccante.

Specialità con l’aceto di mele

L’aceto di mele si presta ad essere declinato in molte ricette. Forse non tutti sanno che è perfetto per preparare la maionese. La ricetta giusta è più semplice di quanto si creda e assolutamente da provare. 

Come ingredienti bastano un tuorlo d’uovo fresco, mezzo limone, 1 cucchiaio di aceto di mele, 125 ml di olio di semi di girasole e un pizzico di sale. 

Il segreto per una riuscita perfetta è usare ingredienti a temperatura ambiente e un minipimer che agevola il lavoro.

Basta versare in un contenitore il tuorlo e i 2/3 del succo di limone. Quindi azionare il minipimer e iniziare ad aggiungere dopo pochi secondi l’olio a filo sempre continuando ad amalgamare. 

Non appena la salsa raggiunge la giusta consistenza, si interrompe il minipimer e si aggiungono l’aceto di mele e il succo di limone rimanente per mescolare con un pizzico di sale.

Idee per usare l’aceto balsamico

L’aceto balsamico ha un sapore armonioso e accattivante che lo rende estremamente duttile e piacevole in abbinamento a tante pietanze diverse. Nasce da un perfetto equilibrio tra Mosto e Aceto di Vino: al crescere della quantità di mosto presente si ottiene un prodotto più denso e dolce, caratterizzato da sfumature organolettiche differenti e in grado di accompagnarsi perfettamente ad alcune tipologie di piatti.

Una densità più leggera sarà ideale in abbinamento a piatti freddi, una densità media si legherà perfettamente a piatti caldi e, infine, una densità alta sarà perfetta per piatti gourmet. 

Provate un filo di Aceto Balsamico di Modena IGP ad alta densità sul gelato… lascerà tutti senza parole.