Amsterdam: tra tradizione e innovazione, i piatti da non perdere

Cosa mangiare ad Amsterdam? Ecco alcuni piatti da non perdere per tutte le esigenze!

Home > Cucina > Amsterdam: tra tradizione e innovazione, i piatti da non perdere

Arriva il caldo e le città molto afose iniziano a diventare davvero impraticabili, soprattutto il weekend quando si cerca solo di riposarsi e staccare dalla stancante settimana lavorativa. A Luglio le agognate vacanze sono ancora lontane, ma questo non ci vieta di concederci una bella gita fuori porta, magari in un posto dal clima più mite. Una delle mete più gettonate, in questo caso, è Amsterdam! Fresca, ricca di cultura, verde e… di sapori nuovi da scoprire!

Amsterdam-piatti-da-non-perdere

Noi italiani, in vacanza, siamo quelli più complessi da soddisfare per quanto riguarda la cucina. Il nostro palato non è uno di quelli che più facilmente si adatta ai nuovi sapori e, il più delle volte, andiamo sempre a ricercare gusti che meglio si avvicinano e più ricordano la nostra cucina tradizionale. Eppure scoprire un posto, la sua cultura, le sue tradizioni, riguarda anche immergersi all’interno di un’esperienza culinaria che possa esprimerci assolutamente le caratteristiche di quel luogo. A volte basterebbe semplicemente abbattere un po’ di pregiudizio e gustarsi in tutta serenità una buon piatto preparato come tradizione del luogo comanda.

Amsterdam-piatti-da-non-perdere

L’Olanda non è solo famosa per i suoi colori, i fiori ed i mulini, il suo clima, i suoi paesaggi bellissimi e bucolici, ma anche per una tradizione culinaria che negli ultimi anni si è rivelata all’avanguardia in ambito gastronomico. La vastità della scelta della cucina olandese potrebbe davvero sorprendervi, accogliendovi con un ventaglio di sapori decisi per quanto riguarda il salato, come il suo famosissimo panino con l’aringa cruda, oppure più zuccherino con la sua vastità di dolci, dai pancakes olandesi alle torte di mele. Se volete scoprire qualcosa di piú a riguardo, vi suggeriamo un post del magazine Expedia Explore che consiglia dieci piatti della pura tradizione Olandese assolutamente da non perdere all’interno del vostro viaggio ad Amsterdam.

Ma accostati ai classici della tradizione, vi sarà possibile trovare anche rivisitazioni di piatti tipici in chiave contemporanea oppure interessanti sperimentazioni all’interno dei locali più moderni e recenti dove, spesso e volentieri, a regnare è la cucina vegetariana o vegana. Inoltre Amsterdam è una ricca culla multiculturale che offre un ventaglio di sapori provenienti da tutti il mondo. Lo sapevate che ad Amsterdam potete mangiare il ramen più buono d’Europa?

Amsterdam-piatti-da-non-perdere

In città negli ultimi anni c’è stata una grande moltitudine concept restaurant, a volte anche semplicemente dedicati ad un singolo ingrediente; oppure grande novità presa letteralmente d’assalto e che potrebbe lasciarvi piacevolmente sorpresi è lo street food gourmet, che può andare dall’hamburger agli iconici poké impazzati negli ultimi anni, per non parlare di alcuni tipici spuntini olandesi come il già citato panino con l’aringa cruda o affumicata oppure il panino con una particolare crocchetta di patate.

Per il vostro viaggio di relax, fuga o vera e proprio vacanza ad Amsterdam, quindi, non disperate! Oggi siamo qui proprio per consigliarvi i luoghi, i piatti tra tradizione e innovazione, assolutamente da provare in modo da rendere il vostro viaggio ancora più esperenziale.

Street Food Olandese

Cominciamo quindi con i piatti più veloci, quelli da spuntino veloce tra una passeggiata e una visita a monumenti o musei.

Gouda

Gouda

Il formaggio ad Amsterdam è un must irrinunciabile da provare non appena arrivati, soprattutto il Gouda, il cui nome deriva dalla città d’origine a sud di Amsterdam, dove veniva originariamente commerciato. È tra i formaggi più mangiati al mondo ed è facilmente reperibile per tutta Amsterdam, dai mercatini locali a qualsiasi ristorante, in forma di assaggio o accompagnato con alcuni piatti tipici, come per esempio i pannenkoeken, ovvero i pancake olandesi.

Kroketten

Kroketten

Potranno sembrarvi qualcosa da bambini, ma vi assicuriamo che le Kroketten sono uno sfizio della cucina olandese al quale non potere davvero rinunciare. Le trovate con ripieni differenti, come per esempio prosciutto e formaggio oppure canre, e sono sempre impanate e fritte. Vengono generalmente servite con pane e la tipica senape maionese. Ne resterete ossessionati!

Haring

Aringa

Lo abbiamo già detto e lo ripetiamo, le aringhe in Olanda sono una vera e propria istituzione. Per la città troverete moltissimo chioschetti specializzati unicamente su quelle. Generalmente vengono servite crude, sotto sale o sottaceto, accompagnate con cipolla tritata e/o cetrioli in agrodolce. Possono essere mangiate da sole e in mezzo al pane. A volte potete anche trovarle grigliate o affumicate. Se non avete mangiato l’aringa ad Amsterdam, allora non potete dire di esserci davvero stati.

Patatje oorlog

Talmente tanto famose da essere diventati un simbolo dello street food olandese esportato in tutto il mondo. Infatti, vi sarà ormai capitato negli ultimi anni di aver trovato diversi franchise che vendono le tipiche patatine olandesi. Sono spesse e croccanti e generalmente vengono servite accompagnate da moltissime salse. Oppure, potete provare la versione “Oorlog”, ovvero una versione particolarmente strong dove le patatine vengono ricoperte da una salsa composta da maionese, burro di arachidi e cipolla. Un accompagnamento non per tutti.

Bitterballen

Bitterballen

Concludiamo i nostri spuntini con un’altra specialità tipica, ovvero le polpette di manzo aromatizzante con mostarda e patatine fritte. Sono perfette per continuare a passeggiare per la città, o per una breve sosta, magari con una bella birra alla mano.

I piatti della tradizione olandese

Dopo tutto questo parlare di spuntini, è decisamente arrivato il momento di mangiare seriamente, possibilmente tipicamente olandese. Quindi di seguito ecco alcuni piatti tipici della tradizione assolutamente da provare.

Stamppot

Stamppot

Sapori forti, si, ma decisamente piatti anche molto semplici. Questo, uno dei più tipici, è semplicemente formato da patate schiacciate e spinaci, generalmente accompagnati da salsiccia affumicata e strisce di pancetta. Un piatto semplice ma sostanzioso. Decisamente perfetto in abbinamento con una buona birra olandese.

Erwtensoep

Se l’estate è molto mite ad Amsterdam, concedendo davvero di respirare, godendosi le belle giornate senza sciogliersi al solo, l’inverno e le piogge sono molto più rigide, quindi ovvio che in questo caso i piatti caldi sono una manna dal cielo. In questo caso parliamo di una zuppa molto densa di piselli, anche questa servita con salsiccia e pancetta affumicata.

Suddervlees

Restando sempre a tema carne, non dovreste assolutamente perdervi il suddervlees (o carbonade flamande), ovvero un particolare e gustosissimo stufato di manzo con cipolle. Irresistibile!

E, alla fine, arriva il dolce!

Dopo lo spuntino e il pasto completo che cosa manca per concludere al meglio la giornata, o se vi siete appena svegliati nella capitale olandese e avete voglia di una buona colazione tipicamente da Amsterdam? Ovviamente i dolci. E quali saranno quelli da non perdere?

Pannenkoeken

Pannenkoeken

Citati qualche riga più sopra, si tratta dei tipici pancake olandesi. Qual è la differenza tra quelli americani generalmente conosciuti? La grandezza. In questo caso parliamo di pancakes grandi quanto un piatto. I condimenti possono variare dal gusto di chi li mangia, dolci con salse, glasse e frutta, oppure salati, quindi perfetti con del formaggio.

Poffertjes

Ovviamente ci rendiamo conto che i pannenkoeken possono risultare al quanto abbondanti e impegnativi se mangiati a merenda o a fine pasti, ecco perché gli olandesi hanno pensato alla variante più piccola, generalmente mangiati nella loro versione dolce, quindi con zucchero o sciroppo (quello di mele è quello che gli olandesi amano di più). Potete trovarli freschi anche all’interno dei supermercati.

Speculaas

Speculaas

Ottimi anche da portare in patria come souvenir da regalare o conservare per le proprie colazioni nostalgiche, gli speculass sono dei biscotti tipici olandesi speziati, spesso realizzati durante il periodo natalizio, soprattutto perché composto da cannella, zenzero, cardamomo, pepe, noce moscata e chiodi di garofano.

Stroopwafels

Stroopwafels

In questo caso parliamo di un dolcetto/snack reperibile quasi in tutto il mondo. Gli stroopwafels sono cialde friabili quasi come se fossero un wafer, ripiene di sciroppo al caramello. Se amate le cose molto, molto dolci, amerete questo tipo di biscotto.

Al di fuori della tradizione

Ed, infine, concludiamo il nostro giro culinario ad Amsterdam segnalandovi alcuni luoghi che, pur non facendo cucina della tradizione, sapranno decisamente come sorprendere il vostro palato con gusti più particolari.

The Butcher

Se in vacanza non potete proprio fare a meno di mangiare un buon hamburger, allora il nostro consiglio ricade assolutamente su questa macelleria/hamburgheria, con cucina a vista e aperta fino a tarda notte. Hamburgher di ottima scelta e qualità che non potranno non soddisfarvi.

Warung Spang-Makandra

Sapevate che ad Amsterdam potete gustare dell’ottima cucina indonesiana/surinamese? Questo perché gli storici legami tra l’Indonesia e il Suriname fanno sì che nei Paesi Bassi e ad Amsterdam non manchino le opportunità di provare le cucine di questi due paesi. Tra i piatti tipici che potete provare, in particolar modo in questo localino tipico con dei prezzi davvero alla mano, ci sono il rijsttafel, composto da una decina di assaggi di carne di cibi diversi accompagnati da riso bianco; il nasi goreng, ovvero riso fritto con cipolle, carne di maiale, gamberi e spezie varie, al di sopra del quale viene posto o dell’uovo fritto o un’omelette sminuzzata; il bami goreng, una variante del nasi ma che al posto del riso contiene noodles.

De Silveren Spiegel

Se volete un assaggio misto tra innovazione e tradizione, questo è il locale perfetto per voi! In pieno centro ad Amsterdam, il locale è ubicato all’interno di un bellissimo palazzo d’epoca. I suoi piatti sono ricercati e preparati con cura, cercando di elaborare la tradizione presentando sempre qualcosa di nuovo.

Bazar

Voglia di cucina medio orientale? Il Bazar saprà sorprendervi. Allestito all’interno di una ex chiesa con arredi super colorati, il Bazar vi colpirà inizialmente per il suo stile eccessivo ma accogliente, oltre che per i suoi piatti saporiti ed intensi, dove potrete scegliere tra spiedini di carne, kebab, ma anche varianti vegetariane. Assolutamente da provare il tè alla mente con miele, il migliore della città!

Ramen-ya

Ve lo abbiamo già detto, ma ve lo ripetiamo: ad Amsterdam potete mangiare il ramen migliore d’Europa. Se siete stati in Giappone ed avete gustato questo tipico piatto, possiamo assicurarvi che vi sembrerà di fare un vero e proprio viaggio, tornando ai sapori della tradizione Giapponese. Buono e gustoso, vi consigliamo di provare quello di Ramen-ya. Dopo aver assaggiato una delle loro ciotole di ramen, vi sembrerà di non aver mai mangiato nulla di più buono. Tutti gli ingredienti sono preparati da loro, risultando freschi e deliziosi. Gusterete delle ciotole di zuppa veramente uniche.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI