Buona Festa del papà con i suoi dolci tipici

Ecco cosa mangeremo oggi.

Buona Festa del papà! Oggi in Italia e in altri paesi del mondo si celebra proprio la figura paterna. La celebrazione deriva dalla tradizione cristiana di celebrare, il 19 marzo di ogni anno, San Giuseppe, il papà adottivo di Gesù. Il significato religioso si è un po’ andato perso, ma non la voglia di festeggiare tutti i padri del mondo. Regali, bigliettini di auguri, giornate da trascorrere insieme, ma anche tantissimi dolci della tradizione che non possono mancare sulle nostre tavole. Quali sono i più ghiotti e famosi?

La Festa del papà si celebra ogni anno il 19 marzo con dolci come bigné fritti ripieni di crema e le famose Zeppole di San Giuseppe. Sono dei dolcetti della tradizione, ricchi di golosa crema e decorati con delle amarene. Un dolce tradizionale che da Nord a Sud non può mancare nel nostro paese.La ricetta nasce dalla tradizione gastronomica dell’Italia centro meridionale, ma ben presto le zeppole si sono diffuse in tutto lo stivale, con varianti diverse da regione a regione. La più famosa, però, è quella campano pugliese, che prevede la creazione di ciambelle di pasta bignè da friggere nell’olio caldo e guarnite con crema pasticcera, ciliegie e amarane sciroppate, zucchero a velo.

CLICCA QUI X COMPRARE LA SPAZZOLA!




Per realizzare le zeppole avremo bisogno di: 3 uova, la scorza di un limone, vaniglia, 70 grammi di burro, 2 grammi di sale, 250 ml di acqua, 150 grammi di farina, 1 cucchiaio di zucchero. Per la crema, 3 tuorli, 25 grammi di farina, 75 di zucchero, 250 ml di latte, mezza bacca di vaniglia. Preparate olio di arachide per la frittura e amarene per la decorazione.

Preparate la crema pasticcera scaldando il latte con la vaniglia, lavorate i tuorli con le fruste e lo zucchero. Aggiungete la farina, togliete la bacca dal latte e aggiungetelo al composto. Mescolate con la frusta, riportate sul fuoco e fate addensare. Mettete in una ciotola e fatela raffreddare coperta dalla pellicola. Ora preparate l’impasto.

Mescolate acqua, burro a pezzi e sale, fate bollire, mescolate e quando bolle togliete dal fuoco, aggiungete farina e mescolate. Rimettete sul fuoco e mescolate. A fuoco spento aggiungete lo zucchero, poi lasciate intiepidire. Aggiungete la scorza del limone grattugiata e le uova, una alla volta. Mettete l’impasto nella sac a poche e create le vostre ciambelle, da frittere in abbondante olio. Decorate con la crema e un’amarena!