Che differenze ci sono tra la margarina e il burro?

Cosa preferire in cucina?

 

Burro e margarina, hanno un aspetto più o meno uguale, si possono usare in cucina per preparare gli stessi piatti, ma non potrebbero essere ingredienti più diversi tra loro. Sono entrambi due grassi e in passato la margarina è stata ampiamente usata in cucina, anche se adesso è un po’ passata in secondo piano. Ma quali sono le differenze tra i due ingredienti? Qual è il migliore che possiamo scegliere? Ecco tutto quello che c’è da sapere in merito a questi due grassi, per scelte consapevoli in cucina.

Burro

Il burro si può mangiare
Burro

Deriva dal latte vaccino, contiene grassi saturi e colesterolo. Si conserva meno facilmente rispetto alla margarina, dal momento che deve essere tenuto rigorosamente in frigorifero.

Margarina

Margarina
Margarina

Si ottiene da oli vegetali, in origine ricchi di grassi insaturi, che però vengono modificati nel prodotto finale: la margarina viene resa solida con l’idrogenazione, che tramite il passaggio di bolle di idrogeno fa formare i cosiddetti acidi grassi trans, che fanno male alla salute. Questi grassi riducono il colesterolo buono e aumentano quello cattivo. La magarina a differenza del burro si conserva più facilmente, anche fuori frigo.

Tra burro e margarina, dunque, sarebbe meglio scegliere il burro, in dosi limitate. Anche se, a dire il vero, il grasso migliore che possiamo usare in cucina rimane l’olio extravergine di oliva.

Che ne dite di fare un burro all’olio di oliva casalingo?