Come conservare una spremuta d’arancia fresca

Un modo semplice per avere la bevanda sempre a disposizone

Home > Cucina > Come conservare una spremuta d’arancia fresca

 

Una  spremuta d’arancia fresca ci da la giusta carica, specialmente se la beviamo al mattino.  Grazie al contenuto di grosse quantità di vitamina C, l’arancia è in grado di dare quell’energia in più che può servire nell’arco di una giornata. Se avete acquistato tante  arance e avete ottenuto molto succo, per non sprecarla la potete anche conservare nel congelatore senza rischiare che vada a male. Ecco come conservare al meglio una spremuta d’arancia.

Come fare

Come sbucciare un'arancia
Spremuta d’arancia

Vi serviranno le arance e dei contenitori per il ghiaccio.  Cominciate a spremere le arance che avete in casa con l’apposito spremiagrumi. Filtrate il succo, in modo che la spremuta risulti limpida e senza i residui della polpa. Aggiungete  infine nella spremuta dello zucchero a vostro piacimento, per togliere il gusto aspro. Prendete  il contenitore pieno di spremuta e versatelo in delle ciotoline di plastica o ancora meglio in dei contenitori adatti per il ghiaccio. Ponete i contenitori per i cubetti di ghiaccio colmi di spremuta all’interno del freezer e lasciateli chiusi per un giorno intero.

arancia2
Arancia

Trascorsi due giorni,  ponete i cubetti congelati di spremuta all’interno di un sacchetto adatto per il congelamento e riponeteli nuovamente in freezer. Ogni volta che avrete voglia di una fresca e genuina spremuta, vi basterà prendere qualche cubetto di succo d’arancia  – 4 per un bicchiere – e porlo in un bicchiere insieme ad un pò d’acqua tiepida. Attendete che i ghiaccioli si sciolgano del tutto e godetevi la spremuta d’arancia, come appena fatta. La spremuta, potrà essere conservata in freezer per un periodo abbastanza lungo, anche 6 mesi. Sta a voi comunque stabilire, quando sciogliete i cubetti, se la spremuta è ancora buona oppure no.

Fonte: getpocket.com