Come cucinare gli asparagi

Ecco i metodi di cottura per preparare questa verdura alla perfezione, senza rovinarla.

Home > Cucina > Come cucinare gli asparagi

Gli asparagi sono una verdura saporita che si presta a molte ricette. Per essere buoni, però, dobbiamo conoscere le tecniche migliori di cottura. Ecco come cucinare gli asparagi.    

Come si consumano gli asparagi

Gli asparagi si consumano quando sono molto freschi, ovvero quando le punte sono chiuse, sode e allo stesso tempo tenere. Prima di cuocere la verdura, pulire gli asparagi eliminando le estremità più dure e sciacquare bene questi ultimi sotto l’acqua.

Cottura in padella

Prima di cuocere gli asparagi in padella, tagliateli a metà nel senso della lunghezza e il resto del gambo a dischetti. In questo modo la cottura sarà più rapida.

Riscaldare a questo punto un cucchiaio di olio d’oliva in una padella dove far soffriggere  uno spicchio d’aglio. Aggiungere gli asparagi e un pizzico di sale e sfumare con un po’ di vino bianco, poi aggiungere un po’ di acqua. Lasciare cuocere con coperchio per circa dieci  minuti a fuoco moderato.

Cottura a vapore

Dopo aver pulito gli asparagi, adagiate questi ultimi su un cestello bucherellato sopra ad una pentola con 250 ml circa di  acqua leggermente salata. Coprire con un coperchio e lasciare  cuocere per quindici minuti.

Cottura in pentola

Gli asparagi si possono anche bollire in delle  apposite pentole – strette e lunghe – con un cestello che consente di cuocere al punto giusto le punte. Altrimenti, se non avete questa pentola, per bollire alla perfezione gli asparagi dovrete metterli in pentola legati tra loro.

Mettere gli asparagi in posizione verticale- lasciando fuori le punte – in acqua  bollente salata. Coprire con il coperchio e lasciar cuocere per circa ventina minuti. Una volta cotti a puntino, potrete preparare un delle tante ricette con asparagi.