Come preparare una Lunch box salutare

Mangiare in ufficio in modo adeguato? Si può!

 

C’è chi usa il termine straniero Lunch Box, o Lunch Bowl, chi più rusticamente lo definisce pranzo al sacco…o comunque portarsi il pranzo da casa ogni giorno quando si va al lavoro.

Preparare una adeguata Lunch Box

Preparate ogni giorno una lunch box salutare e gustosa

Una altissima percentuale di persone pranza fuori casa e si trova ogni giorno a fare pasti veloci, lunghi quanto una striminzita pausa pranzo, ed in genere composti da qualcosa di comprato al volo al bar sotto l’ufficio. Per chi si stanca e vuole mangiare decentemente la questione diventa anche dispendiosa!

Preparare una adeguata Lunch Box

Un panino al volo non è sempre la soluzione migliore

Ecco che allora la lunch box risulta essere un qualcosa di conveniente dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista salutare.

Non studiare il proprio menu in modo adeguato può tranquillamente creare problemi di peso, ed inoltre non contribuire alla buona riuscita sul lavoro: se si mangia troppo pesante si farà fatica a ripartire dopo la pausa, se si mangia troppo leggero, dopo un’ora si sarà distratti dallo stomaco e dalla sua sinfonia di brontolii.

Preparare una adeguata Lunch Box

Mangiare bene anche in ufficio senza spendere un patrimonio

Vediamo insieme come mettere insieme delle Lunch box salutari e varie.

1- La base per saziarsi

Preparare una adeguata Lunch Box

La sostanza

Lo strato più basso della vostra Lunch box deve contenere la cosiddetta sostanza. la parte che dovrà saziarvi senza appesantirvi. In questa parte potete quindi includere cereali, pasta, riso (meglio se integrale), quinoa, polenta o patate dolci.

2- La parte “verde”

Preparare una adeguata Lunch Box

Il colore

Sopra la sostanza vanno posti i “verdi”. Per un pranzo ultra-leggero si può anche decidere di saltare la prima parte e riempire per metà la ciotola di verdura a foglia verde che può essere saltata o cruda. Si può scegliere tra uno o più ingredienti tra spinaci, cavolo, bietola, rucola o radicchio per esempio.

3- Le proteine

Preparare una adeguata Lunch Box

Proteine a scelta

Nel terzo strato vanno poste le proteine. Si può anche decidere di saltare le proteine, ma per una dieta equilibrata le inseriamo potendo scegliere tra prosciutto cotto o stagionato, pollo, listarelle di bistecca, pesce vario, Gamberetti o gamberi, tonno, uova sode o strapazzate, tofu arrosto, al forno o  saltato in padella, fagioli, lenticchie, ceci, o formaggi a bocconcini come feta, mozzarella.

4- I condimenti

Preparare una adeguata Lunch Box

Il sapore

Per aggiungere sapore al tutto potete aggiungere le guarnizioni scegliendo tra condimenti per insalata, cipolle
erbe come coriandolo, prezzemolo o aneto, frutta secca come mandorle o anacardi, semi di chia, sesamo, lino, zucca,  limone o succo di lime, olive, salsa di soja.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

10 cose che devi comprare se ami le conserve fatte in casa: le più utili e facili da usare

10 cose che devi comprare se ami le conserve fatte in casa: le più utili e facili da usare

La ricetta dei peperoni in barattolo con tonno e olive nere

La ricetta dei peperoni in barattolo con tonno e olive nere

10 macchine per conserve che potrebbero semplificare la tua vita se ami il cibo genuino

10 macchine per conserve che potrebbero semplificare la tua vita se ami il cibo genuino

Quanto tempo si conservano le uova sode?

Quanto tempo si conservano le uova sode?

Se mangi sushi vivi più a lungo

Se mangi sushi vivi più a lungo

Speciale San Valentino: capesante al guanciale e crema di topinambur

Speciale San Valentino: capesante al guanciale e crema di topinambur

Cosa mangiare senza sale

Cosa mangiare senza sale