Come preparare una tipica colazione giapponese

 

Il Giappone, come molti altri paesi asiatici, è caratterizzato dal contrasto fra l’influenza occidentale e le sue antiche tradizioni secolari, non solo nella cultura ma anche negli usi alimentari e, ovviamente, nella colazione.

Per chi non lo sapesse, in Giappone si può incominciare la giornata con due tipi di colazione: una occidentale ed una tradizionale. La scelta fra le due dipende dal tempo a disposizione per prepararle.

La colazione di tipo occidentale è simile a quella dei paesi europei e degli Stati Uniti, a base di pane tostato, brioche, cereali, latte, succhi di frutta e caffè.

Riso e zuppa di miso
Riso e zuppa di miso

La colazione tradizionale giapponese, invece, prevede due piatti principali: riso cotto al vapore e zuppa di miso. Oltre a queste pietanze è possibile mangiare sottaceti (tsukemono), prugne salate (umeboshi), semi di soia fermentati (natto), omelette (tamagoyaki), pesce ed alghe.

Data la sua più lunga preparazione, la colazione tradizionale giapponese si consuma preferibilmente durante i week-end ed i giorni festivi con calma e tranquillità. E se avete intenzione di visitare il Giappone, leggi qui i 15 motivi per andarci!

 

di Marianna Feo