Come pulire i gamberi e i gamberoni in poche mosse

Scopriamo insieme i trucchi del mestiere!

 

Il gambero è sicuramente uno dei crostacei più utilizzati, anche perché è molto versatile: semplicemente bollito e cotto al vapore può diventare un ottimo antipasto, se servito con qualche salsina, ma è il protagonista anche di primi e secondi piatti gustosissimi. Gamberi e gamberoni possono anche essere mangiati crudi, come ad esempio nel sushi: dal pescivendolo di fiducia possiamo acquistarli in tutta sicurezza, preferendo quelli freschi. Una volta acquistati, come li possiamo pulire? Ecco i nostri consigli.

gamberi1

Gamberi con insalatina e rucola

Pulire i gamberi da crudi

– Sciacquate i gamberi sotto l’acqua corrente

– Su un tagliere staccate la testa e le zampette, usando semplicemente le mani

– Togliete il carapace, la corazza che svela la polpa del gambero

– Per aperitivi, lasciate la parte sulla coda, saranno più facili da prendere, altrimenti togliete tutto

– Togliete ora l’intestino interno: con un coltellino incidete il dorso e cercate di togliere l’intestino senza rompere il gambero

gamberi2

Sono ottimi anche come aperitivo

Pulite i gamberi da cotti

– Fateli bollire pochissimi minuti in acqua bollente, lasciateli dentro per 5 minuti e poi scolateli

– Fateli raffreddare

– Procedete con la pulizia come avete fatto prima

I gamberi possono essere congelati in frigo sia da cotti sia da crudi, ma solo se sono freschi!

Prepara i calamari per pranzo e ha una sorpresa

Prepara i calamari per pranzo e ha una sorpresa

Com'è la colazione italiana in vacanza?

Com'è la colazione italiana in vacanza?

Ricetta tiramisù senza uova

Ricetta tiramisù senza uova

Cosa fare con le uova di Pasqua

Cosa fare con le uova di Pasqua

Star Wars Day, in Italia il latte blu di Guerre Stellari

Star Wars Day, in Italia il latte blu di Guerre Stellari

Arrivano i gelati alcolici

Arrivano i gelati alcolici

Gnocco fritto: la ricetta

Gnocco fritto: la ricetta