Come si fa la salsa di pomodoro

Ecco la ricetta della tradizione di molte famiglie italiane!

 

Alzi la mano chi da bambino non ha mai passato una giornata facendo la salsa di pomodoro con la propria nonna. Una volta era un vero e proprio rito, una tradizione irrinunciabile che ci teneva impegnati nelle case di campagna dei nonni per intere giornate, solitamente nei primissimi giorni di agosto, quando i pomodori per la salsa erano più succosi e quindi più buoni. Che ne dite di rispolverare quella tradizione, preparando la salsa di pomodoro della nonna per poi conservarla in barattoli che andremo a consumare in autunno?

Salsa di pomodoro
Salsa di pomodoro

Gli ingredienti per realizzare all’incirca 20 vasetti da 500 grammi sono:

– 10 chili di pomodori belli maturi
– 6 carote
– 6 coste di sedano
– 8 spicchi di aglio
– 3 cipolle
– basilico
– olio extravergine di oliva
– sale
– pepe

salsa di pomodoro
Non c’è niente di meglio per condire la pasta!

Preparazione

Lavate, spuntate e pelate cipolla, aglio, sedano e carote. Tritateli finemente e fateli soffriggere in un tegame con 4 cucchiai di olio.

Lavate e tagliate a pezzi i pomodori e poi uniteli al soffritto, mescolando con cura.

Salate con del sale grosso.

Fate bollire e poi abbassate la fiamma: continuate a cuocere per 20 minuti, poi spenere il fuoco.

Passare tutto al passaverdure e rimettere nella pentola con un filo d’olio, basilico, pepe appena macinato e sale: fate bollire a fiamma bassa, cuocete per 20 minuti e poi spegnete.

Mettete la salsa bollente nei vasetti precedentemente sterilizzati.

Chiudete bene i coperchi.

Mettete i barattoli in un tegame, ricoprendoli di acqua a temperatura ambiente e fate bollire per 20 minuti, poi spegnete, mettete il coperchio e fate raffreddare i vasetti prima di estrarli dal tegame.

Asciugare i vasetti e conservarli in dispensa o in un luogo buio e asciutto: li potete conservare per un anno.

Riprendiamo le belle tradizioni di una volta!