Come si prepara il brodetto alla fanese

A Fano c'è anche un Festival Internazionale dedicato.

Avete mai sentito parlare del brodetto di pesce alla fanese? E’ un piatto della cucina povera marchigiana di mare, con ricette che variano da famiglia a famiglia, ma che ha come base tutta una serie di pesci di mare che danno un gusto unico al nostro pranzo o alla nostra cena. E’ un po’ come una zuppa di pesce o un caciucco, per intendersi. Una volta si preparava con i pesci poveri, mentre oggi possiamo mettere al suo interno tutto quello che il mare ha di buono e saporito!


Gli ingredienti del brodetto alla fanese sono: olio extravergine di oliva, cipolla, concentrato di pomodoro, sale, pepe, aceto, pesce misto (da intendersi come cannocchie, scampi, granchi, seppie, calamari, scorfani, tracina, rana pescatrice, triglie, razza, gattuggio, san pietro, sogliole, palombo e chi più ne ha più ne metta).

Fate dorare la cipolla nell’olio extravergine di oliva, aggiungendo un po’ di concentrato di pomodoro. Aggiungete a questo punto il pesce, tagliandolo delle stesse dimensioni, così ogni tipologia potrà cuocere nello stesso tempo (se non sapete come fare per pulirlo, chiedetelo al vostro pescivendolo di fiducia, che sicuramente sarà lieto di aiutarvi).

Salate e pepate, aggiungendo poi acqua e aceto. Fate cuocere per 15-30 minuti, in modo tale che il pesce sia ben cotto. Lo capite perché è ancora compatto ma si può staccare con facilità dalla spina.

Il vostro brodetto di pesce è pronto e va servito bello caldo, con del pane da intingere dentro.

Se non avete voglia di prepararlo, dal 5 all’8 luglio a Fano, in provincia di Pesaro-Urbino, nelle Marche, torna il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce, dove potrete deliziarvi con la ricetta tradizione del brodetto di pesce alla fanese o con le varie rivisitazioni degli chef che interverranno in zona Lungomare Simonetti.