Come usare il forno: la differenza tra statico e ventilato

 

Alzi la mano chi usa ogni giorno il forno. Al suo interno possiamo preparare piatti salati e dolci, potendo contare su una cottura generalmente considerata light, a patto di non abusare di condimenti e ingredienti che con il mondo light hanno poco a che fare. Ma voi sapete davvero usare il forno tradizionale? Dopo aver scoperto degli usi alternativi della carta da forno e dopo aver visto come usare il forno a microonde, eccoci qui a parlare del classico forno che è presente in ogni cucina. Cosa si cucina con il forno statico e cosa con il forno ventilato?

carta-da-forno
Come si cuociono i cibi nel forno?

Cucinare con il forno statico o ventilato? Stiamo parlando di due metodi di cottura differenti, la cui differenza si basa sul modo in cui il calore si propaga all’interno del forno. Nel primo si cuociono i cibi per irraggiamento, per una cottura più lenta e meno omogenea: non si possono cuocere alimenti contemporaneamente. Nel secondo si cuociono i cibi in maniera uniforme, grazie alla ventola che distribuisce il calore in tutto il forno. La cottura è più veloce, per cibi morbidi dentro e croccanti fuori.

Forno statico

Il forno statico va usato per cucinare:

– Torte
– Pan di Spagna
– Pasta sfoglia
– Pane
-Focacce
– Pizze

Pizza

Forno ventilato

Il forno ventilato va utilizzato per cucinare:

– pasta al forno
– pesce al cartoccio
– arrosto di carne
– verdure farcite
– crostate
– biscotti

Lasagna copia
Le lasagne nel forno ventilato

di Redazione