Come usare il miglio in cucina

 

Il miglio è un cereale che spesso non consideriamo per la nostra alimentazione, ma che dovremmo portare in tavola più spesso e non solo perché fa bene alla salute e ha tanti benefici, ma anche perché è molto buono ed è versatile in cucina: lo possiamo utilizzare in mille ricette diverse. E’ un cereale naturalmente privo di glutine, quindi è perfetto anche per chi soffre di celiachia. Tanti i benefici, per un cereale che possiamo utilizzare per preparare zuppe, insalate fredde, polpettine e anche per svezzare i nostri bambini.

miglio1
Miglio

Al miglio sono riconosciute diverse proprietà:

– E’ un diuretico

– E’ energizzante

– E’ depurativo

– E’ un antidepressivo

– Protegge l’apparato cardiovascolare

– Aiuta a curare la pelle, le unghie e i denti

– Protegge il fegato

– Abbassa la glicemia e i trigliceridi nel sangue

-Ha molte proteine e fibre insolubili, che aiutano la regolarità intestinale

Come si prepara il miglio

miglio2
Come si cucina il miglio

Di solito in commercio troviamo il miglio decorticato, che deve essere lavato con cura sotto acqua corrente: l’operazione deve essere eseguita diverse volte, finché l’acqua stessa non è limpida.

A questo punto dovete lasciar scolare il miglio e poi dovrete asciugarlo con cura. Una volta asciutto si usa il miglio con dosi da 50 a 80 grammi a persona: si fa tostare per qualche minuto e poi si aggiunge l’acqua e pochissimo sale. Bisogna cuocerlo prima a fiamma alta per 10 minuti, poi a fiamma bassa per 20 minuti. Il cereale, una volta cotto, va fatto riposare per qualche minuto.

Adesso potete usarlo per fare polpette, sformati, crocchette, insalate, aggiungendolo a legumi, ma anche in zuppe e minestre.

Ora che abbiamo capito che il miglio è buono e fa bene, ecco una ricettina sfiziosa che piacerà a tutti:

di Redazione