Crocchette di miglio con fave e basilico

Un secondo vegetariano che fa subito festa

 

Le crocchette fanno feste.
Qualcosa di molto sfizioso da mangiare con le mani e magari intingere in qualche salsa golosa.
Se poi sono sane e salutari, andiamo incontro all’esigenza di tutta la famiglia. Il miglio è un cereale poco conosciuto. E’ un vero peccato e vi consiglio di portarlo in tavola più spesso. Pensare che una volta era alla base della nostra alimentazione ed è considerato il cereale italiano per eccellenza.
Il miglio è molto utile in questa stagione in quanto è considerato un ricostituente naturale. Aiuta a ritrovare il tono e recuperare le fatiche e l’affaticamento primaverile. E’ importante nell’alimentazione di bambini, delle donne in gravidanza, degli anziani e dei convalescenti.

E’ un cereale senza glutine, importante quindi anche per chi soffre di celiachia e intolleranze.
Semplice da preparare, facile da digerire, può essere impiegato in diverse preparazioni. Grazie al suo potere addensante è perfetto per realizzare crocchette o il ripieno delle verdure.
In questo caso ho voluto prepararlo con le fave, per la quota proteica, e tanto profumato basilico. Il risultato è eccezionale e farete un vero figurone con pochissimo sforzo.
Perfetti per un pasto veloce, magari anche fuori casa, per un buffet e per l’aperitivo.

BIGODINO crocchette di fave e miglio copia

Le crocchette vegetali per un secondo alternativo

Dosi:

per 4 persone

Tempi di preparazione:

1 ora e mezza circa

Tempi di cottura

1 ora circa

Cosa serve:

pentole, cucchiaio, spatola, coltello, tagliere, frullatore, ciotole

BIGODINO crocchette di fave e miglio 1 copia

Le crocchette di miglio e fave al basilico

Ingredienti:

100 gr di miglio decorticato bio
100 gr di fave sgranate (600 gr con baccello)
una manciata di basilico
1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
50 gr di farina
acqua qb.
1 panino secco
sale, olio

Procedimento:

Innanzitutto dovete cuocere il miglio. Il miglio si cuoce “per assorbimento” cioè dovete cuocerlo in 250 ml di acqua bollente salata, per venti minuti, fino a completo assorbimento del liquido di cottura. Al termine della cottura, lasciatelo raffreddare nella pentola.

Nel frattempo cuocete le fave. Se avete scelto fave fresche, sgranatele e sciacquatele. Cuocetele in acqua bollente salata per 20 minuti. Se avete optato per le fave secche, dovrete tenerle in ammollo per una notte e poi cuocerle, in acqua bollente salata per 50 minuti.

Quando le fave saranno pronte, scolatele e trasferitele nel boccale del frullatore con il miglio e una manciata di basilico pulito.
Aggiungete un cucchiaio abbondante di lievito alimentare in scaglie e un cucchiaio di olio. Aggiustate di sale e frullate fino ad avere un composto omogeneo.

In una ciotola preparate una pastella stemperando la farina con acqua e un pizzico di sale.
Preparate delle crocchette con il composto di fave e miglio, lavorandolo tra le mani, passate nella pastella e poi nel pane secco grattugiato.

Proseguite fino a terminare il composto. Infornate, in forno caldo a 200 gradi, per 20 minuti.

 

Prepara i calamari per pranzo e ha una sorpresa

Prepara i calamari per pranzo e ha una sorpresa

Com'è la colazione italiana in vacanza?

Com'è la colazione italiana in vacanza?

Cosa fare con le uova di Pasqua

Cosa fare con le uova di Pasqua

Ricetta tiramisù senza uova

Ricetta tiramisù senza uova

Torta all'Acqua, ottima per dimagrire

Torta all'Acqua, ottima per dimagrire

Codice delle uova sul guscio, cosa significa?

Codice delle uova sul guscio, cosa significa?

Come cuocere gli spinaci in 8 minuti al microonde

Come cuocere gli spinaci in 8 minuti al microonde