Dite addio all’olio di palma: arriva cremolì!

 

L’olio di palma fa male oppure no? L’EFSA, l’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare, ha recentemente sottolineato che il grasso tropicale è potenzialmente dannoso per la nostra salute. Inoltre non dimentichiamo che può rappresentare un pericolo anche per il nostro ambiente, a causa della deforestazione attuata per poter far spazio alle palme da cui si ricava l’olio. L’industria alimentare sta già correndo ai ripari, sostituendo questo ingrediente spesso presente nei suoi prodotti. Con cosa? Anche con il cremolì: e che cos’è questa nuova “crema”?

cremoli1
Cos’è il cremolì?

Cremolì è l’idea di una start up di Perugia, MidaPiù, che ha brevettato questo nuovo prodotto a base di olio di oliva: è un grasso vegetale che si presenta sotto forma di crema spalmabile, che può sostituire non solo l’olio di palma nei prodotti commerciali, ma anche il burro e la margarina.

Cremolì, come apprendiamo dai nostri amici di Dissapore, è a base di olio extra vergine di oliva e olio di oliva, burro di cacao, acqua, lecitina di girasole. Non contiene grassi idrogenati, conservanti o allergeni. E’ ricco di polifenoli e vitamina E, non ha grassi animali e conservanti, ma contiene moltissimi grassi insaturi.

cremoli2
Può sostituire olio di palma, burro, margarina…

Le sue caratteristiche permettono una maggiore digeribilità rispetto a burro, olio di palma e margarina: al momento esistono 4 versioni del prodotto e presto potrebbe essere commercializzato anche ai privati.

Addio per sempre olio di palma?

di Redazione