Funghi: 5 miti da sfatare

Rischi e benefici dei funghi

Protagonisti indiscussi delle tavole autunnali, i funghi sono una vera prelibatezza, utilizzabili in tanti modi diversi e altrettante ricette gustose. Contengono tanti principi attivi alleati della nostra salute. Ma celano un problema: bisogna scegliere quelli giusti e consumarli in maniera adeguata. I rischi? Avvelenamento e intossicazione.

funghi-5-miti-da sfatare

Ecco 5 miti da sfatare e i consigli utili per consumare i funghi al meglio:

PERCHÉ MANGIARLI?


Perché contengono tante vitamine, in particolare vitamina B2 e B3, indispensabili per mantenerci in salute. Inoltre, contengono carboidrati, che danno energia. E sono fonte di altre sostanze preziose come potassio, fosforo, magnesio. Hanno anche un altro vantaggio, non da sottovalutare: fanno bene alle ossa, in quanto contengono vitamina D, che aiuta ad assimilare il calcio.

QUANTE CALORIE CONTENGONO?

I funghi sono l’ideale per chi è a dieta! Sono ottimi per mantenersi in forma o perdere peso, poiché sono ricchi di acqua e hanno un apporto calorico molto ridotto. 100 grammi hanno dalle 20 alle 25 calorie.

funghi-5-miti-da sfatare

QUALI FUNGHI SCEGLIERE?

Porcini, champignon, chiodini, gallinacci… ce ne sono tantissimi! Tutte le varietà hanno però delle caratteristiche simili. Quelli raccolti freschi hanno maggiori proprietà nutrizionali rispetto a quelli coltivati, che però sono più sicuri. Se si decide di raccoglierli da soli, è obbligatorio conoscere le specie velenose e, se in dubbio, farli esaminare. Anche quelli surgelati, se preparati in modo corretto, conservano tutte le qualità di quelli freschi: basta cuocerli appena tolti dal freezer. Quelli secchi invece mantengono tutte le proprietà di quelli appena freschi, ma non hanno acqua.

QUANTI MANGIARNE AL GIORNO?

Meglio non superare gli 80 grammi al giorno e non più di due volte la settimana. Anche se sono ricchi di principi nutritivi e ipocalorici, se consumati in quantità eccessive possono portare intossicazioni.

funghi-5-miti-da sfatare

COME CUCINARLI

I funghi vanno sempre cucinati senza coperchio. In questo modo si facilita l’evaporazione delle tossine termolabili che possono creare problemi.