Giorno del ringraziamento 2018: il menù

Un giorno speciale per gli americani, dove l'abbondanza a tavola non si fa mancare. Ecco cosa si mangia per il Giorno del Ringraziamento.

Home > Cucina > Giorno del ringraziamento 2018: il menù

Il Thanksgiving Day ovvero il Giorno del Ringraziamento è una festa tipica del Nord America. Questa ricorrenza è diventata un’importante occasione per le famiglie americane di ritrovarsi insieme e ringraziare per ciò che si ha.

Quest’anno, negli USA il Giorno del Ringraziamento sarà celebrato domani, il 22 novembre 2018 e tutti saranno già pronti a portare in tavola il popolare tacchino ripieno.

Giorno del Ringraziamento: le origini

famiglia-tavola

La festa viene fatta risalire alla metà del XVII secolo ovvero nel 1621 nella città di Plymouth – Massachusetts – per volere dei Padri Pellegrini. Le prime documentazioni risalgono al 1623.

Da varie fonti risulterebbe che fu il governatore della colonia fondata a Plymouth, William Bradford, a istituire una giornata da dedicare al ringraziamento verso Dio, per le sue benedizioni.  Oggi, il Giorno del Ringraziamento, secondo tradizione, va festeggiato in famiglia e possibilmente in casa.

Cosa si mangia durante il Thanksgiving Day

giorno-del-ringraziamento-cosa-si-mangia

Ogni famiglia, per l’occasione prepara il classico tacchino ripieno che viene accompagnato da patate dolci, salsa di mirtilli, salsa gravy e torta di zucca.

Il tacchino ripieno

Gli ingredienti, secondo l‘originale ricetta americana, per farcire il tacchino sono la salsiccia di maiale, cranberries, prugne secche della California, noci, pere sciroppate, pane grattugiato, uova, grana grattugiato, sale e pepe nero.

Il tacchino ripieno deve essere molto grande – circa cinque chili – per sfamare almeno quindici persone. Il tacchino viene poi condito con la salsa gravy, fatta con il sugo di cottura del tacchino.

Salsa di mirtilli

Il tacchino si accompagna anche con la nota salsa ai mirtilli rossi. Per preparare quest’ultima, basta sciogliere lo zucchero in un pentolino con l’acqua, finché non bolle. A questo punto si aggiungono i mirtilli ben lavati. Si scalda il tutto a fuoco medio per circa sei minuti. Si aggiunge  la zesta grattugiata e il succo dell’arancia, per completare.

Il corn bread

Si tratta del tipico pane di mais, che gli americani mangiano nel Giorno del Ringraziamento. La  sua particolarità è di essere molto spugnoso, tanto da assorbire tutte le salse dove viene inzuppato. Il pane di mais, in realtà, contiene anche una certa quantità di farina di grano.

Le mashed potatoes

Panettone Vegan

Le mashed potatoes non sono altro che la purea di patate – purè – preparato con patate, latte caldo e burro. Le mashed potatos sono il contorno classico che si usa mettere in tavola, per il Giorno del Ringraziamento.

Whoopie pies con la zucca

Infine, per concludere il pranzo, vengono serviti  i whoopie pies. Questi ultimi sono dei dolcetti soffici e cremosi, costituiti da due dischetti uniti da una farcia a base di burro e formaggio cremoso. Questi dolci si preparano anche con la zucca e lo zenzero.