I formaggi fanno venire il colesterolo

Ecco cosa dobbiamo sapere.

I formaggi fanno venire il colesterolo? Recenti studi pubblicati su prestigiose riviste internazionali rimettono in discussione il collegamento tra i prodotti caseari e un aumento dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Anzi, è stato scoperto che alcuni componenti presenti nel latte hanno un effetto anticolesterolomizzante. Bandire i formaggi per far tornare bassi i livelli del sangue non è più la scelta consigliabile: ecco cosa si sa adesso sul rapporto tra formaggi e colesterolo.

Nelle giuste quantità i formaggi non solo non alzano il livello del colesterolo nel sangue, ma svolgono l’effetto opposto. Assolatte ha svelate che i recenti studi scientifici hanno messo in discussione i miti nutrizionali che ancora sopravvivono e che ormai sono stati sfatati dalle ricerche più attuali.

COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

Uno studio condotto da un pool di università svedesi e pubblicato sull’”American Journal of Clinical Nutrition” ha analizzato il ruolo della “milk fat globule membrane” (MFGM) nel limitare l’assorbimento del colesterolo e dei trigliceridi nell’organismo umano. La maggiore o minore presenza della membrana a tre stati che avvolge i grassi del latte è la discriminante che condiziona l’impatto metabolico dei grassi contenuti nei diversi prodotti lattiero-caseari, formaggi compresi.

Un altro studio realizzato all'Università di Copenaghen e pubblicato sull'”American Journal of Clinical Nutrition” ha svelato il lato buono dei prodotti caseari: il consumo quotidiano di 80 grammi di formaggi freschi o stagionati non provoca aumenti di zuccheri, colesterolo o del giro vita, ma al contrario un incremento del colesterolo buono.

Il giusto apporto di formaggi fa bene. Se poi pensiamo che in 100 grammi di formaggio abbiamo 70 mg di colesterolo, lo stesso quantitativo che troviamo in 100 grammi di bresaola o di orata o branzino o di carne di vitello o di pollo e tacchino, capiamo che demonizzare i formaggi non ha senso.

La nuova piramide alimentare suggerisce 2-3 porzioni al giorno di latticini, con un consumo di 2-3 volte a settimana di formaggi come secondo piatto in abbinamento a verdura fresca!