Insalata di orzo e quinoa

Come preparare una fresca soluzione, leggera e nutriente, a base di orzo

 

Hai voglia di un piatto freddo goloso, leggero e nutriente? Non puoi perderti la ricetta che ti sto raccontando.
Con il caldo siamo sempre alla ricerca di piatti freschi e golosi e la classica insalata di riso ci sembra una triste soluzione. In alternativa puoi provare a preparare questa combinazione di orzo e quinoa, davvero appetitosa e perfetta sia per i pranzi all’aperto, o per una cena leggera al rientro a casa.
A rafforzare la quota proteica della quinoa, ho aggiunto legumi e semi oleosi che ci aiutano a rimanere in forma nutrendo i muscoli, magari dopo una giornata ricca di sport e di attività all’aria aperta.
Veloce da fare, colorata e semplice, può essere preparata in anticipo e conservata anche per un paio di giorni.

Bigodino Insalata di orzo e quinoa 3 copia
Insalata di orzo e quinoa

Dosi:

per 6 persone

Tempi di preparazione:

1 ora

Tempi di cottura:

40 minuti

Bigodino Insalata di orzo e quinoa 1 copia
Fagiolini, carote, legumi e semi oleosi

Cosa serve:

pentole, pentola a pressione, tagliere, coltelli, mestoli, leccapentole, mortaio, cucchiai, ciotola capiente

Ingredienti:

200 gr di orzo perlato
100 gr di fagioli tondini (o altro legume a scelta)
50 gr di quinoa
1 carota
100 gr di fagiolini
Un cucchiaio di anacardi
Un cucchiaio di mandorle
Un cucchiaio di noci
Una manciata di semi di girasole, lino, zucca
Olio, pepe, sale

Bigodino Insalata di orzo e quinoa copia
Da servire fresca, questa insalata può essere preparata in anticipo

Procedimento:

Per prima cosa ricordatevi di mettere in ammollo, per una notte, i fagioli tondini.

Scolate i tondini e sciacquate l’orzo perlato. Cuocete entrambi, in pentola a pressione, con il doppio del loro volume di acqua non salata, per 25 minuti dal fischio.

Nel frattempo pulite e spuntate i fagiolini e lessateli, in acqua bollente salata, per 10 minuti.

Sciacquate la quinoa sotto l’acqua corrente e lessatela, nel doppio del suo volume, in acqua bollente salata per 15 minuti.  Spegnete il fuoco e lasciatela riposare. In questo modo si gonfierà e tenderà a diventare trasparente.

Lavate, pelate e spuntate la carota e tagliatela a brunoise. Infine, con l’aiuto di un mortaio, riducete in pezzetti irregolari i semi oleosi.

Scolate l’orzo con i tondini e metteteli in una ciotola. Aggiungete la quinoa, ben scolata, e i fagiolini, tagliati regolarmente. Unite la brunoise di carota e i semi oleosi, condite con abbondante olio extravergine di oliva ed aggiustate di sale e pepe. Servite ben freddo.