Insalatone leggere a confronto

Insalatona veggy vs tradizionale, cosa scegliere per restare in linea?

 

Il must di ogni estate: l’insalatona.
A pranzo, a cena, in settimana per star leggeri, nel weekend perché fa bene, ma ne siamo proprio sicuri?!?
Per prima cosa la monotonia non va mai bene, non priviamoci dei piaceri della tavola per la “prova bikini” dell’ultimo minuto.
Seconda cosa, bisogna saper scegliere, molto spesso paghiamo 9 euro un’insalata con 4 cose dentro e con ingredienti che se si vuol stare leggeri, beh, non sono proprio il massimo!

110_insalatone_03
Insalata vegan hight protein -low fat

Mettiamo a confronto due tipologie tradizionale vs vegan (quella che faccio io):

Insalata al salmone

Ingredienti

salmone affumicato
lattuga
avocado
mozzarella
crostini

Il salmone è diventato l’ingrediente jolly di tutte le diete, ma c’è salmone e salmone, sapete che il colore rosa acceso è dato da un colorante? Che nella maggior parte dei casi quello che trovate al bar è di bassa qualità, unto fino all’inverosimile e se di allevamento è cresciuto in un ambiente pessimo dal punto di vista igienico sanitario.

Aggiungiamo della lattuga per fare volume, dell’avocado che in questo caso aggiunge ulteriore grasso/kcal, della mozzarella, altri grassi, magari una salsa tartara o simili (spero la evitiate) e infine dei crostini, ovvero pane vecchio inzuppato nell’olio con degli aromi e infornato finché non diventa croccante e assorbe tutto l’olio versato nella teglia.

Insalatona Veg

110_insalatone_02
Insalata mista veggy

Ingredienti:

lattuga
pomodori
carota
ceci
avocado
olive giganti verdi
semi di zucca
germe di grano
senape
olio evo

Inutile dirvi che per varietà, colori, sapori, quantità di sali minerali, vitamine e grassi buoni non c’è paragone!
Zero colesterolo a fronte di 14 gr di grassi saturi;
Prezzo nettamente inferiore;
Porzione abbondante perché la versione veggy composta in questo modo contiene 200 kcal in meno!

La scelta fuori casa non è sempre facile, ma prestate sempre attenzione agli ingredienti, oppure cercate di prepararvela voi, magari scegliendo un salmone di qualità!