La Chef di Barcellona che cucina con gli avanzi

Una bella iniziativa contro lo spreco alimentare

 

Contro lo spreco alimentare, la Chef Ada Parellada ha deciso di aprire  nel cuore dell’Eixample di Barcellona “La Semproniana, locale molto apprezzato dove si cucinano  quegli alimenti perfettamente commestibili, anche se con quei piccoli difetti per cui verrebbero messi fuori commercio (e dunque gettati via).

La Chef ha dunque  deciso di preparare un menù con 5 primi, 5 secondi e 4 dessert al prezzo di 4 euro. Ogni portata è interamente realizzata con ingredienti “di scarto”. Con l’aiuto dei suoi fornitori di fiducia e dei commercianti di zona  – negozi di frutta e verdura, forni, pasticcerie e supermercati –  Ada Parellada ha raccolto molti prodotti che non sarebbero stati messi in vendita, perché prossimi alla scadenza o a causa di minime imperfezioni.

Alimenti di scarto
Alimenti di scarto

Il 39% di frutta e verdura con piccole macchie o forme irregolari non vengono neanche immessi sul mercato. Il calcolo complessivo degli scarti, sommando anche quelli domestici o quelli imputabili alla ristorazione porta a oltre mille tonnellate di cibo in totale buttato ogni anno – e con le quali si potrebbero sfamare dodici milioni di persone.

Il “menù degli scarti” della Parellada è stato accolto con grande entusiasmo dai clienti e la Chef ha anche lanciato l’hashtag #gastrorecup per supportare sui social la sua iniziativa.  Il punto di partenza di questo progetto è l’utilizzare quei prodotti alimentari che non hanno più vita utile dal punto di vista commerciale ma che invece sono ottimi dal punto di vista nutritivo.

Fonte: ifood.it