La ricetta delle sarde a beccafico

Una ricetta di pesce sfiziosa e molto profumata.

 

La ricetta delle sarde a beccafico è una di quelle tipiche della cucina italiana le cui origini si trovano nelle pagine della cucina siciliana.
La ricetta è molto semplice: sostanzialmente si tratta di involtini di sarde ripieni di pangrattato, uva passa e pinoli, il tutto aromatizzato con succo di limone e un pizzico di zucchero.
In genere le sarde a beccafico vengono servite come antipasto, ma possono rappresentare anche un buon secondo piatto sostanzioso e allo stesso tempo leggero e profumato.

sarde-beccafico-ricetta-contemporaneo-food
Sarde a becca fico

Gli involtini di sarde devono essere poi sistemati in una teglia leggermente unta di olio e alternati da fette di limone o arancio e da foglie di alloro fresco o secco.

Vi consiglio, per esaltare ancora di più sia il gusto che il profumo, di utilizzare alternando sia fette di limone che fette di arancia, il risultato sarà veramente delizioso.

La ricetta originale prevede anche l’utilizzo di un po’ di aglio: io l’ho evitato se non altro per garantire i toni particolarmente leggeri del piatto stesso.

Vi lascio quindi alla ricetta delle sarde a beccafico e come al solito “che la creatività sia con voi!

sarde-beccafico-ricetta-contemporaneo-food
Un antipasto gustoso di pesce

Tempi di preparazione:

40 minuti

Tempi di cottura:

12-15 minuti

Dosi per:

4 persone

Cosa ti serve:

teglia da forno, forno

Ingredienti:

1 kg sarde
150 gr pane grattugiato
n.3 cucchiai pecorino media stagionatura (facoltativo)
n.2 acciughe
30 gr pinoli
50 gr uva passa
n.2 limoni
n.2 arance
n.1 cucchiaio zucchero
q.b. foglie di alloro
q.b. prezzemolo
q.b. olio extra vergine di oliva
q.b. sale e pepe nero

Procedimento:

sarde-beccafico-ricetta-contemporaneo-food
Piatti della cucina italiana

Per prima cosa pulire le sarde togliendo la pinna dorsale, la testa, le interiora e la lisca interna: aprire le sarde a libro, sciacquarle sotto l’acqua e tenerle da parte.

Preparare il ripieno delle sarde a beccafico prendendo una padella dal fondo largo e versandoci un filo d’olio d’oliva per tostare il pangrattato.

Quando il pangrattato sarà tostato, metterlo in una ciotola e utilizzare la padella per scaldare l’olio, sciogliervi le acciughe e aggiungervi i pinoli e l’uva passa precedentemente fatta rinvenire in acqua calda.

A questo punto, togliere dal fuoco, aggiungere il pangrattato tostato e mescolare tutto: aggiungere anche il pecorino grattugiato e il trito di prezzemolo fresco.

Stendere le sarde, aggiungere poco sale e un cucchiaino di condimento al centro poi arrotolarle.

Disporre le sarde in una teglia unta d’olio d’oliva alternandole con una foglia di alloro, una fettina di limone e una di arancia.

Accendere il forno a 180°: infornare e cuocere per 12-15 minuti.