La ricetta dello gnocco fritto

Farciscilo e mangialo come vuoi tu: lui sarà sempre buonissimo!

 

Oggi vi propongo una ricetta davvero facile e sfiziosa perfetta per un aperitivo, per una cena particolare tra amici a base di tante piccole golosità salate: lo gnocco fritto.
Indipendentemente da quando si decida di mangiarlo e da come si scelga di farcirlo, lo gnocco fritto si fa sempre mangiare con gusto.
La ricetta è facilissima, ma richiede del tempo per la lievitazione: fondamentalmente è una pasta lievitata che ha bisogno di diverse ore di riposo, circa quattro.

gnocco-fritto-contemporaneo-food
Gnocco fritto farcito

Di certo non è una ricetta dell’ultimo minuto, ma una di quelle idee da considerare senza timore se sappiamo che dobbiamo organizzare una cena sfiziosa e originale.

I passaggi sono semplicissimi e immediati quindi niente ci può mettere in difficoltà, basterà organizzarsi per tempo il lavoro.

Per la farcitura, come accennato, si può optare per quello che più si preferisce tenendo presente che lui, il nostro gnocco fritto, è buono anche da solo: affettati, formaggi freschi o stagionati e salse di tutti i tipi si sposano alla perfezione.

In questo caso io ho scelto una crema di tonno, capperi e formaggio spalmabile da preparare frullando per pochi istanti tutti gli ingredienti insieme, decidete però voi cosa vi stuzzica di più!

gnocco-fritto-contemporaneo-food
Per una cena sfiziosa

Un unico consiglio

Utilizzate (come sempre di dovrebbe fare) dell’olio nuovo e di qualità in modo che la vostra frittura non abbia dei gusti forti o addirittura sgradevoli e che possa risultare leggera e senza tracce di olio in eccesso.

Buona frittura e come al solito “che la creatività sia con voi!

Tempi di preparazione:

30 minuti per la preparazione + 4 ore 30 minuti per la lievitazione

Tempi di cottura:

7 minuti

Dosi per:

4 persone

Cosa ti occorre:

pentola per la frittura

Ingredienti:

500 gr farina 00
70 gr strutto
12 gr lievito a cubetti
180 ml acqua
10 gr sale
n.1 cucchiaino zucchero
q.b. olio per friggere

Procedimento:

gnocco-fritto-contemporaneo-food
Un antipasto sfizioso

Stemperare il lievito con 50 ml di acqua tiepida e il cucchiaino di zucchero, unire 2 cucchiai di farina per formare una pastella molto morbida e lasciare riposare per mezz’ora.

Passata la mezz’ora, unire la restante farina con la pastella aggiungendo anche lo strutto e il sale e lavorare il tutto sino a ottenere un impasto liscio e perfettamente omogeneo: lasciare lievitare coperto con pellicola trasparente per circa 4 ore in un ambiente tiepido  fino a quando l’impasto avrà circa triplicato il volume.

Trascorso il tempo necessario, riprendere l’impasto, lavorarlo qualche minuto e con il mattarello stenderlo ottenendo uno spessore di circa 3 mm: con un tagliapasta ricavate dei tondi a cui poi occorrerà dare una forma leggermente allungata.

Scaldare l’olio per la frittura e procedere con la cottura: sistemare gli gnocchi fritti su della carta assorbente prima di servirli ancora caldi.