La ricetta originale della pasta all’amatriciana

 

Gli spaghetti o bucatini all’amatriciana o alla matriciana sono una delle ricette tipiche del nostro paese più buone, ma anche uno dei piatti più imitati e storpiati, a partire da chi usa la cipolla, l’aglio in camicia o la pancetta per la sua realizzazione. La vera amatriciana è quella nata ad Amatrice, in provincia di Rieti, cittadina laziale al confine con l’Abruzzo. Scopriamo allora insieme come si prepara la vera amatriciana, senza storpiature.

amatriciana1
La pasta all’amatriciana

Gli ingredienti della pasta all’amatriciana sono:

– 400 grammi di spaghetti o bucatini
– 250 grammi di guanciale di Amatrice
– 500 grammi di pomodoro fresco maturo
– 150 grammi di pecorino di Amatrice
– 1 cucchiaio di strutto
– 1 peperoncino rosso non troppo piccante
– 1 pugno di sale grosso per la pasta

Preparazione

Tagliate a striscioline lunghe le fette di guanciale.

Pelate i pomodori scottandoli prima in acqua bollente.

Togliete buccia e semi e metteteli in una ciocola a pezzi insieme al succo.

Grattugiate il pecorino di Amatrice.

Mettete un cucchiaio di strutto nella padella in ferro e fatelo scaldare a fuoco vivo.

Versate il peperoncino e le strisce di guanciale, mescolando con un mestolo di legno.

Abbassate il fuoco e fate rosolare il guanciale per un paio di minuti.

Versate il pomodoro e fate cuocere per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Mettete a cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.

A cottura ultimata, togliete il peperoncino e scolate al dente gli spaghetti.

Versate gli spghetti nella padella con il sugo e saltateli, aggiungendo poco alla volta il pecorino.

Servite con una spolverata di pecorino.

Fonte: Matriciana.com

di Redazione