Le 10 regole del tiramisù perfetto

Oggi è la giornata dedicata al dolce più buono che ci sia!

Tiramisù, che bontà. Il dolce è talmente amato che oggi, 21 marzo, è la giornata a lui dedicato. Mentre Treviso e Tolmezzo continuano a dichiararsi guerra per la sua paternità, ecco che il dolce al cucchiaio più apprezzato di tutto il mondo è protagonista nella giornata di oggi di una gara a FICO Eataly World a Bologna, dove due squadre di pasticceri veneti e friulani si contenderanno il premio del dessert più buono a base di uova, mascarpone, zucchero, caffè e biscotti. Ma come si prepara il tiramisù perfetto?

1. La ricetta prevede 5 cucchiai di zucchero ogni 5 uova e 500 grammi di mascarpone. Le proporzioni sono importanti quando si parla di dolci.

CLICCA QUI X COMPRARE LA SPAZZOLA!

2. Ricordatevi di usare solo uova a temperatura ambiente. E ricordatevi che le uova non vanno mai lavate con acqua: piuttosto utilizzate della carta.ù

3. Anche il mascarpone deve essere a temperatura ambiente. Bisogna prima lavorarlo con un cucchiaio per renderlo un po’ morbido.
4. I tuorli vanno separati con cura dagli albumi. Si possono anche pastorizzare se avete paura a usare le uova crude. Scelta consigliata per chi è in gravidanza.

5. Gli albumi vanno prima montati a neve e poi uniti allo zucchero. Quando li incorporate nel mascarpone con i tuorli, mescolate dal basso vero l’alto con una spatola di legno.
6. Al posto degli albumi va bene anche la panna, ma così il dolce diventa più grasso e pesante.

7. Che biscotti usare? Noi siamo della scuola dei savoiardi, come scritto nella ricetta originale. Anche perché hanno una riuscita migliore dei pavesini che assorbono troppo il caffè.
8. Il caffè deve essere di qualità e non zuccherato.

9. Il cacao si mette in superficie solo prima di servire il dolce. E non deve essere zuccherato.
10. Il tiramisù deve riposare almeno un paio d’ore in frigo prima di essere servito!