Microonde: mette a rischio la nostra salute?

Il microonde mette davvero a rischio la nostra salute? Ecco perché in molti (erroneamente) lo pensano.

Home > Cucina > Microonde: mette a rischio la nostra salute?

Con il tempo si è diffusa la convinzione che il microonde possa mettere a rischio la nostra salute, ma in realtà è un pensiero del tutto errato. La parola radiazione, che di solito si trova correlata a microonde, ci porta a credere che l’utilizzo di questo elettrodomestico possa rappresentare un problema e che possa addirittura causare dei tumori. Dopo numerose ricerche scientifiche, questo pensiero è stato del tutto smentito.

Quante volte ricorriamo giornalmente all’uso del microonde? Questo elettrodomestico ci salva letteralmente la cena o il pranzo, in alcuni casi, e ci evita di dovere ricorrere alla pizzeria d’asporto. Magari, abbiamo scordato di scongelare un alimento, oppure vorremmo riscaldare la pasta senza sporcare le padelle, perché ci sentiamo stanchi e non vorremmo lavare i piatti.

Tutto ciò è possibile grazie all’ausilio di una tecnologia molto avanzata, che, seppure sia relativamente “nuova”, in realtà era già stata scoperta e brevettata nel 1946. Il sistema di cottura a microonde, dunque, è stato testato nei decenni che ha alle spalle e non rappresenta in alcun modo un pericolo per il nostro organismo.

microonde-rischio-salute

Nell’immaginario comune, anche il termine microonde evoca una sensazione di disagio. Ricordiamo che stiamo parlando di una tipologia di radiazione a radiofrequenza che, tuttavia, non influisce con gli alimenti né con il nostro corpo. Una delle domande più frequenti a riguardo è proprio la seguente: il cibo cotto o riscaldato nel microonde è radioattivo? La risposta è no, in nessun modo.

Anzi, alcune ricerche hanno dimostrato come cuocere determinate verdure al microonde ne conservi le proprietà e i benefici rispetto alla cottura in acqua nella pentola. Tuttavia, è bene ricordare che l’elettrodomestico andrebbe utilizzato solo in determinati casi, ovvero quando il cibo è fresco e soprattutto ben conservato, per prevenire la sua carica batterica.

Potete tranquillamente continuare a utilizzare il microonde e non dubitare del suo funzionamento, anzi: se possibile, vi consigliamo di cucinare le verdure con l’apposito contenitore, in modo tale da mantenere elevati i valori nutrizionali e acquisire maggiori vitamine.