Non è vero che la pasta fa ingrassare

Sfatiamo questo mito!

La pasta fa ingrassare. Siamo cresciuti con questo falso mito alimentare al quale è ora di dire basta. Un bel piatto di pasta fumante è alla base della dieta mediterranea: magari condito con tante belle verdurine che fanno bene alla salute. A pranzo non c’è piatto migliore da portare in tavola, perché ci dà nutrienti importanti e tanta energia per affrontare la giornata. Eppure molti di noi rinunciano alla pasta, convinti che faccia ingrassare. Uno studio dice che non è assolutamente vero, anzi!



COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

Uno studio del St. Michael’s Hospital, in Canada, infatti, ha svelato che i carboidrati presenti nella pasta, piatto italiano che tutto il mondo ama, non fanno ingrassare, ma al contrario possono essere importanti all’interno di una dieta sana ed equilibrata. Le persone coinvolte nella ricerca hanno perso mezzo chilo in 12 settimane.

Non tutti i carboidrati sono uguali. La pasta ha un basso indice glicemico, che quindi causa minori aumenti dei livelli di zucchero nel sangue rispetto a quelli causati dal consumo di cibo che hanno un alto indice glicemico.

John Sievenpiper, uno degli autori della ricerca, spiega: “Lo studio ha rilevato che la pasta non ha contribuito all’aumento di peso o all’aumento del grasso corporeo. In realtà l’analisi ha mostrato una leggera perdita di peso, quindi contrariamente alle preoccupazioni, la pasta può essere parte di una dieta sana come ad esempio quella a basso indice glicemico“.

Chi ha mangiato 3,3 porzioni di pasta alla settimana al posto di altri carboidrati ha perso circa mezzo chilo in 12 settimane.

Ovviamente il segreto è mangiare la pasta insieme ad altri alimenti a basso indice glicemico. Ma già è qualcosa per sfatare il mito che la pasta fa ingrassare!