Perchè dovresti mangiare il frutto della passione

 

Il frutto della passione – ovvero la maracuja (o maracuya) – prende il suo nome dalla somiglianza di alcune parti della pianta con i simboli della passione di Cristo. Ne esistono di diverse varietà ed è un alimento ricco di proprietà che fanno bene al nostro organismo. Scopriamo tutti i valori nutrizionali e gli usi del frutto della passione.

Cosa contiene

Il frutto della passione è ricco di antiossidanti, sali minerali (come il potassio, che contribuisce a regolare la pressione sanguigna e il battito cardiaco, ma anche ferro, rame, magnesio e fosforo), vitamine e fibre,  che contribuiscono a regolare il funzionamento dell’intestino e i livelli di colesterolo nel sangue.

Questo frutto ha leggeri effetti lassativi e contribuisce a proteggere le mucose intestinali riparando il colon da sostanze potenzialmente tossiche. E’ una fonte di vitamina C che aiuta il corpo ad aumentare la nostra resistenza all’influenza e a contrastare i radicali liberi.

Il frutto della passione contiene inoltre la vitamina A – importante per la salute degli occhi –  e gli  antiossidanti come il betacarotene.  Il frutto della passione stimola il sistema immunitario e contribuisce alla salute cardiovascolare.

Il frutto della passione è un alimento poco calorico – 100 grammi della sua polpa apportano al nostro organismo circa 97 calorie che derivano prevalentemente dagli zuccheri naturali presenti al suo interno. Un unico frutto della passione, dal peso di circa 18 grammi, fornisce al nostro organismo soltanto 17 calorie.

Passion-fruits
Frutto della passione proprietà

Come si utilizza

Il frutto della passione viene utilizzato soprattutto per la produzione di succhi, gelati e altri preparati alimentari. Si può abbinare il succo del frutto della passione al succo d’ananas, di mango e di papaya per creare un cocktail tropicale. Il frutto della passione viene utilizzato come decorazione, ma anche per preparare sorbetti, creme per guarnire i dolci, liquori e vari tipi di dessert, come le mousse. Inoltre con il frutto della passione e con il suo succo si possono preparare anche conserve, budini, sciroppi e marmellate e salse speciali per dare un sapore agrodolce ai piatti salati. E’ ottimo anche per una macedonia.

Come si mangia

Per mangiare il frutto della passione quest’ultimo deve essere ben maturo. Va diviso  in due parti e ne va tolta la polpa con un cucchiaino. Le bucce del frutto della passione si possono far essiccare per metterle nei sacchetti profumati per gli armadi e i cassetti.

di Marianna Feo