Le regole per un soffritto perfetto: perché è così importante?

Il soffritto è la base di qualsiasi sugo e ricetta: come si prepara al meglio?

Home > Cucina > Le regole per un soffritto perfetto: perché è così importante?

State cercando consigli su come preparare il soffritto? In questo articolo vi diamo tutti i consigli utili e le dritte da seguire sull’argomento. Stiamo parlando di uno dei capisaldi della cucina italiana, che è sfruttato principalmente alla domenica, per preparare il ragù. Questa preparazione, che all’apparenza sembra molto semplice, in realtà nasconde delle insidie, dai tempi di cottura fino alla fiamma.

come-preparare-il-soffritto

Come preparare il soffritto: le regole da seguire

Secondo la tradizione, il soffritto dovrebbe essere preparato con il burro, ma potete utilizzare anche l’olio evo. Le verdure devono necessariamente essere tagliate a dadini con un coltello in ceramica. Perché questa distinzione fondamentale? Il coltello in ceramica non ossida le verdure. In questo modo, gli ortaggi manterranno i propri nutrienti.

soffritto-regole

Come dobbiamo impostare la fiamma? Molto bassa, molto dolce. Assolutamente una spanna sopra alla fiammella di una candela. Se lo fate andare a fiamma alta, rischierete di bruciare le verdure e inoltre non “soffriggerebbero”. Il tempo di cottura, invece, è di circa 30 minuti. Mescolatelo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Ti sembra molto asciutto? Potete aggiungere un filo di acqua tiepida o calda. Prestate anche attenzione a un’ulteriore regola: non aggiungete mai il sale in questo procedimento. Fatelo solo al termine della cottura, quando aggiungerete la carne, il pollo, il ragù. Infine, dato il lungo procedimento, potete tranquillamente congelare il vostro soffritto e scongelarlo all’occorrenza. Nel congelatore durerà circa tre mesi, mentre in frigo meno di una settimana.

soffritto-consigli

Infine, vi diamo come usare gli ingredienti. Il classico soffritto all’italiana si prepara con cipolle, carote e sedano. Le cipolle dovrebbero essere circa 500 grammi, 200 grammi di carote e 150 grammi di sedano. La base, ora, l’avete: sta a voi farlo diventare la pietanza perfetta. Alcuni dei piatti che hanno bisogno del soffritto? Il ragù, la carne a pezzi, il pollo e molto altro.