Rosti di patate

La tradizione trentina in chiave veg

 

Il rosti di patate è una ricetta tradizionale trentina. A base di sole patate che vengono grattugiate e poi fritte, è un piatto di festa. Immancabile nelle piazze e nelle feste di paese, nei menù dei ristoranti e nelle case, mette subito allegria e aria di festa.
È una sorta di frittella. Presente anche nella tradizione svizzera, è spesso accompagnato a salumi e formaggi oppure, nella versione dolce, a composta di frutta.
E’ decisamente un piatto calorico che può essere proposto come aperitivo o consumato come contorno.
Per un effetto cromatico, possiamo prepararlo anche con le patate viola, alternandolo a quello con patate a pasta gialla. In una versione vegetariana, possiamo servire il nostro rosti di patate al naturale oppure accompagnandolo a hummus di ceci e salse come quella fresca a base di yogurt e erba cipollina, che ben stempera la frittura.

BIGODINO rosti 2 copia
Il rosti di patate

In alternativa, per un rosti di patate più leggero, possiamo cuocere le nostre frittelle anche al forno.
La lista della spesa è davvero ridottissima ed è un vero passepartout anche in caso di ospiti inattesi o per concederci qualcosa di sfizioso in pochissimo tempo e con facilità.

Dosi:

4 persone

Tempi di preparazione:

20 minuti

BIGODINO rosti copia
Un contorno della tradizione a base di patate

Tempi di cottura:

5 minuti per ogni frittella

Cosa serve:

grattugia, tagliere, coltello, paletta per fritto, piatto, padella

Ingredienti:

2 patate a pasta gialla
2 patate a pasta viola (vitellotte)
500 ml olio di mais
200 gr di yogurt di soia al naturale
erba cipollina
sale, pepe

BIGODINO rosti 1 copia
Una crema allo yogurt aiuta ad alleggerire la frittura

Procedimento:

Lavate e strofinate le patate. Grattugiate le patate finemente.  Tenete separate le patata a pasta gialla da quelle a pasta viola.

Scaldate l’olio nella padella e, appena caldo, formate dei “mucchietti” e premeteli per compattarli. Tuffateli nell’olio e cuoceteli 3 minuti per lato, in modo tale da dorarli uniformemente.

Scolarli e trasferirli su un piatto coperto con carta da cucina.

Proseguite fino a terminare tutte le patate.

Nel frattempo preparate la salsa allo yogurt mescolandolo con un cucchiaino di olio extravergine di oliva, l’erba cipollina tritata finemente e un pizzico di sale.

Servite i rosti di patate con la crema allo yogurt

Buon appetito!