La torta al cioccolato senza cottura

Come preparare una torta al cacao crudista senza farina, burro e uova

 

Ma è possibile fare una torta al cioccolato senza forno? E magari che sia buona e appetitosa e che sembri proprio una torta vera?
La risposta è SÌ, se la scegliamo in versione crudista.
La cucina crudista non prevede la cottura degli alimenti, lasciando immutate tutte le proprietà nutrizionali degli stessi e rendendo il piatto, nel complesso più digeribile e “vivo”.
Un modo semplice per avvicinarsi al crudismo è proprio attraverso i dolci, facendoci prendere per la gola.
Di certo non poco calorici o dietetici, soprattutto se scegliamo di utilizzare frutta secca e semi oleosi, sanno dare davvero tantissima soddisfazione, sia nel prepararli che assaporandoli: infatti dolci come questa torta che vi presentiamo solitamente si mangiano in piccole quantità, quasi fossero praline!
Una vera coccola che ci possiamo concedere ogni tanto e che di certo non peserà sulla nostra linea. Sono infatti dolci sani e salutari, ricchi di materia prima eccellente, una vera miniera di nutrimenti di elevate capacità nutrizionali.
Pensiamo al cacao crudo, ricchissimo di antiossidanti, o alle mandorle, ricche di ferro e vitamine.
Preparare questa torta al cioccolato senza cottura è semplice, ma richiede un po’ di pazienza perché diventerà più buona con un riposo, per compattarla, in frigorifero di almeno tre ore. Con un pizzico di organizzazione si può realizzare questo dolce straordinario.

BIGODINO torta crudista al cioccolato e lamponi 13 copia
Torta crudista al cioccolato e lamponi

Dosi:

Per 4 persone

Tempi di preparazione:

6 ore

Tempi di cottura:

Nessuno

Cosa serve:

Tagliere, coltello, spatola, frullatore o mixer, ciotola, teglia o anello da pasticceria

Ingredienti:

5 datteri
100 gr farina di mandorle
50 gr di anacardi
30 gr di cacao crudo
succo di limone

BIGODINO torta crudista al cioccolato e lamponi 10 copia
Torta al cioccolato senza cottura

Procedimento:

Innanzitutto mettere in ammollo per un paio di ore gli anacardi.

Mettere in ammollo anche i datteri per 15 minuti circa. Quando gli anacardi saranno belli gonfi, scolarli e frullarli, in un mixer, fino ad ottenere una crema densa e omogenea.

Nel mixer aggiungere il cacao crudo in polvere, un cucchiaino di succo di limone e continuare a frullare per amalgamare gli ingredienti.

A parte frullare i datteri con poca acqua e ottenere una crema fluida. Trasferire il composto di anacardi e cacao in una ciotola e aggiungere la crema di datteri e la farina di mandorle.

Mescolare bene l’impasto e trasferirlo in una teglia da torta o su una placca con un anello da pasticceria.

Mettere il composto in frigorifero per almeno 3 ore per rassodare.

Togliere la torta dallo stampo e servire decorando con lamponi freschi o altra frutta a piacere.