Tortine alle carote

Come realizzare in poche mosse delle tortine di carote senza glutine

 

Quando ero piccola ero innamorata delle tortine di carote della nota marca. Vedevo la pubblicità in televisione e sporadicamente la mamma me le faceva trovare per la merenda. Ero sempre al settimo cielo perché erano soffici e buonissime.
Ho sempre desiderato riprodurre la stessa consistenza e ritrovare il gusto inconfondibile.
Ho provato e riprovato e sono molto soddisfatta del risultato. Una tortina morbida, umida al punto giusto, lievemente dolce e profumata, ricca di carote. Inoltre, ho realizzato queste tortine senza glutine così che possano essere mangiate a cuor leggero anche da chi ha problemi.

Camille di carote copia
Tortine senza glutine alle carote

Si preparano in un attimo e si conservano per alcuni giorni: se riuscite a resistere dalla tentazione di mangiarle subito, avrete la colazione pronta per tutta la settimana.
Rispetto all’originale, anziché le mandorle ho preferito utilizzare le nocciole che trovo davvero gradevoli accompagnate alle carote. Ma se preferite, vi basterà sostituirle con i semi oleosi che vi piacciono di più.

Dosi:

per 6 tortine

Tempi di preparazione:

30 minuti

Tempi di cottura:

10-12 minuti

Cosa serve:

ciotola, bilancia, coltello, tagliere, cucchiaio, frusta, colino a maglie fitte, spatola, stampo a 6 monoporzione a semi sfera (o altra forma a piacere), frullatore o grattugia a maglie larghe

Camille di carote 1 copia
Simil “camille” senza glutine, con pochi grassi ma tanto gusto

Ingredienti:

2 carote bio
20 gr di nocciole
1 cucchiaio di olio di semi
2 cucchiai di zucchero di canna integrale
50 gr di fecola di patate
20 gr di farina di quinoa
50 gr di panna da cucina alle mandorle (o altra panna vegetale)
10 gr di lievito per dolci
zucchero al velo

Procedimento:

Lavate e pelate la carota. Con l’aiuto del mixer, o con una grattugia, grattugiate le carote e trasferirete in una ciotola.
Aggiungete lo zucchero, l’olio e le farine e mescolate. Aggiungete la panna da cucina e in ultimo il lievito.
Trasferite il composto nelle formine mono porzione e livellate bene. Infornate, in forno caldo, a 200 gradi per 10 minuti. Dovranno risultare asciutte, ma ancora morbide. Fate la prova con lo stecchino di legno per assicurarvi che siano pronte.
Sfornate e attendete che si raffreddino prima di toglierle dallo stampo.
Servire spolverando con poco zucchero al velo.
Buon appetito!