Come arredare un giardino in stile provenzale

 

I giardini provenzali sono tra i miei preferiti, per quel mix unico tra rusticità, semplicità e al tempo stesso ricercatezza, amore per i dettagli e romanticismo. La leggerezza della vegetazione, i colori, i profumi si incontrano con materiali semplici, tradizionali, come il ferro, la terracotta e la pietra. Ma non dobbiamo vivere per forza in Francia per avere giardini simili, ecco qualche consiglio su quali piante e arredi scegliere per portare questo stile anche nel nostro giardino!

Vegetazione mediterranea

Come per ogni progetto di giardino, partiamo dalla componente principale: la vegetazione! Tutta la Provenza è rinomata per le sue distese senza fine di lavanda, incorniciate dalla vegetazione mediterranea. Riportiamo questi elementi anche nel giardino, con uno stile semplice, informale, unito a qualche elemento più strutturato, come una siepe squadrata o un cespuglio di bosso sempreverde a sfera (Progetto del paesaggista Peter Fudge)

secret garden
Lavanda, bosso e ulivi

I colori devono essere armonici, consiglio di usare dei sempreverdi per creare una struttura di sfondo in cui inserire delle macchie di colore, preferibilmente sui toni del viola, del malva o del rosa. Via libera, oltre alla lavanda, a un pergolato ricoperto dal glicine, agli iris e alle rose, come nel bellissimo giardino della paesaggista francese Dominique Lafourcade.

paysagiste-provence-creation-de-jardin-jardin-de-prestige-fond-jpg
Pergola con glicine e iris

Un tavolo all’ombra

Non solo le piante, ma anche gli arredi contribuiscono a creare quell’atmosfera informale e romantica tipica dei giardini provenzali. E’ molto importante scegliere il luogo esatto in cui posizionare, ad esempio, il tavolo per mangiare all’aperto con gli amici. In un giardino dal sapore rustico starà benissimo sotto a un pergolato in legno o vicino a un albero, come se si inserisse in modo spontaneo nel giardino, al pari delle piante e dei fiori.

an-antique-rustic-outdoor-dining-furniture-for-natural-garden-with-decomposed-gravel-pathways
Tavolo rustico in legno, progetto Lafourcade
iron set 1
Un tavolino in ferro battuto

Quali materiali?

Come vi dicevo per questi giardini sono indicati materiali semplici, tipici della tradizione mediterranea, come ferro battuto, legno e terracotta.

Delle poltroncine in ferro battuto vintage staranno benissimo tra le piante!

iron set
Arredi in ferro battuto antico

E ancora meglio dei grandi gazebo sempre in ferro, possibilmente antichi. Consiglio di non riverniciarli, ma di far trasparire il loro aspetto vissuto, che renderà il giardino ancora più romantico, meglio se ricoperti da una delicata rosa rampicante.

gazebo
Gazebo in ferro battuto

Potete coltivare alcune piante anche in vaso. I giardini provenzali sono spesso arricchiti con grandi vasi in terracotta, dalle forme semplici, non intarsiate. La lavanda o altre essenze aromatiche possono essere coltivate in contenitore, per essere disposte magari ai lati di un pergolato o vicino alla porta d’ingresso.

contenitori
Cesti di vimini e orci in terracotta

Ecco qualche consiglio per coltivare la lavanda in vaso

Cura per i dettagli

In un giardino ci sono anche altri piccoli oggetti, che arricchiscono l’insieme, lo rendono unico, vissuto, autentico. Per questo tipo di giardino saranno perfetti alcuni pezzi semplici, recuperati in qualche mercatino o negozio di antiquariato, come lanterne, strutture per rampicanti o deliziosi piccoli abbeveratoi per uccelli. Siate creative!

oggetti
Un tocco in più!

Le immagini di copertina sono una gentile concessione di The Mirror of Paradise.

di Maddalena Franzosi