Come creare una parete colorata senza tingere i muri

 

Sarà capitato anche a voi, in momenti di noia o di crisi, di voler dare una svolta alla vostra vita o semplicemente alla vostra casa. Nuova disposizione di mobili, nuovi elettrodomestici, nuovo stile. Alcuni cambiamenti, però, stufano presto ed è per questo che tornano sicuramente utili alcuni accorgimenti, che ci permettono di conferire un look diverso alla nostra abitazione senza che nulla sia definitivo.
Cambiare la tinta dei muri di casa, ad esempio, ha tutta l’aria di essere un’azione che potremmo doverci trascinare per anni. In realtà non è così, visto che oggi abbiamo intenzione di fornirvi alcune istruzioni, che vi spiegheranno come creare una parete colorata senza tingere i muri.

Questa soluzione è utilissima sia a chi è sempre in vena di cambiamenti che a chi, invece, non può assolutamente tingere le pareti in quanto si trova in una casa temporanea o in affitto.

 

1
Parete tinteggiata

Materiali necessari per creare una parete colorata senza tingere i muri:

Una tela grezza
Quattro staffe di legno delle stesse dimensioni oppure in misure accoppiate
Una chiodatrice manuale (pistola sparachiodi manuale)
Un martello di gomma
Delle forbici
Un pennello a rullo
Della vernice
Una vaschetta di alluminio o di plastica

 

4
Materiali per tinteggiare la parete

Procedimento

1 – Per prima cosa è necessario collegare le quattro staffe di legno, in modo che formino un quadrato o un rettangolo, a seconda delle misure. Di solito sono disponibili in commercio delle barre di legno intagliate in modo che possano facilmente incastrarsi tra loro. Se si tratta di materiali pesanti o difficili da collegare manualmente, è bene aiutarsi con un martello di gomma, in modo da esercitare pressione e collegare le staffe.

5
Staffe di legno
6
Staffe di legno
7
Staffe di legno

2 – Una volta fatto, è possibile procedere adagiando la tela grezza lungo il riquadro appena creato, in modo che risulti completamente rivestito e invisibile all’occhio. Per compiere quest’azione, bisogna aiutarsi con la chiodatrice, che fisserà, dal lato che poggerà sul muro, dei chiodi che faranno combaciare la tela al telaio appena creato.

Se il vostro desiderio è quello di creare una parete che stia tra due stanze, sarà necessario applicare una seconda tela grezza dall’altro lato del telaio, in modo da poter tinteggiare entrambe le tele e rendere totalmente invisibile il legno.

8
Tela sul telaio
9
Tela sul telaio
10
Tela sul telaio
11
Tela sul telaio
12
Tela sul telaio
13
Tela sul telaio e chiodatrice

3 – Prima di adagiare la tela lungo il telaio, dovrete naturalmente assicurarvi che questa ne superi le dimensioni. Meglio eccedere con le misure, piuttosto che ritrovarvi con una tela più corta e inutilizzabile. Nel caso in cui la tela grezza fosse più grande del necessario, infatti, potrete facilmente accorciarne i bordi con delle forbici.

stretching-canvas-101-1
Tela sul telaio e forbici

4 – Adesso potrete procedere con la parte più divertente del vostro lavoro fai da te, la tinteggiatura. Quindi versate la vernice scelta o un miscuglio di due vernici all’interno di una vaschetta di alluminio o di plastica; dopo di che immergete il pennello a rullo e iniziate a tinteggiare la vostra finta parete di tela.

Se non avete modo di tenerla in piedi perché troppo instabile o pesante, aspettate un giorno prima di tinteggiare l’altro lato, affinché la tela asciughi la vernice.

15
Vernice
16
Parete tinteggiata

5 – Completata la lavorazione della vostra finta parete di tela, potrete sollevarla e porla davanti a un’altra parete bianca o di un colore che non vi entusiasma. Scegliendo staffe di legno sottili per questo delizioso lavoro fai da te, farete in modo che nessuno si accorga della sovrapposizione di pareti.

In ogni caso, se la vostra parete non passerà inosservata, avrete ottenuto come risultato un arredamento moderno e davvero originale.

18
Parete tinteggiata
19
Parete tinteggiata

Credit photos: papernstitchblog

di Clarissa Cusimano