Come scegliere il tappeto giusto per le camere della tua casa

 

La nostra casa e in particolare modo tutte le nostre camere possono essere state arredate con il massimo della cura sotto ogni particolare: i mobili, i quadri, i vasi, i divani e tutto il resto, ma se manca ancora il tappeto niente è sufficiente per dare la sensazione di “finito” completando l’opera con quel “tocco in più” che solo un tappeto, quello giusto, sa dare ai vari ambienti che abbiamo creato.
I tappeti possono quindi essere sia il vero “pezzo forte” dell’arredamento sia un “accessorio neutro” in grado di però di dare il miglior comfort alla nostra casa.
La cosa importante, anzi fondamentale, è però sceglierlo bene, saper comprare proprio quello che è in grado di esaltare al meglio i nostri ambienti in base allo stile, alle dimensioni e alle nostre particolari esigenze.

scegliere-il-tappeto
Scegliere il tappeto giusto

Come scegliere il tappeto

Nel decidere come scegliere il tappeto giusto occorre intanto aver presente alcuni punti fondamentali:

1) un modello troppo grande rende di certo più piccola la stanza, mentre uno troppo piccolo si perde e stona
2) la regola è quella di scegliere un tappeto che sia di circa 60 centimetri più corto rispetto alla parete meno estesa
3) controllare sempre che l’eventuale tappeto non finisca per impedire la regolare apertura delle porte presenti nelle stanze
4) se siamo in presenza di un divano occorre conoscerne esattamente la lunghezza e aggiungere a questa 20-30 cm ai lati per avere un tappeto proporzionato

scegliere-il-tappeto
Le dimensioni del tappeto

5) se siamo in presenza di una zona living ampia si possono accostare due tappeti anziché optare per uno solo grande e utilizzarli quasi come divisori tra la zona soggiorno e la sala da pranzo
6) se dobbiamo sistemare un tappeto sotto ad un tavolo occorre che il tappeto stesso fuoriesca dal tavolo di almeno 70 cm per lato e si dovrebbe preferire un tappeto di cotone, facilmente lavabile in lavatrice per una maggiore praticità.

scegliere-il-tappeto
Il tappeto e la sala da pranzo

Le dimensioni giuste

Le dimensioni sono quindi fondamentali per creare il giusto effetto che coniughi estetica e praticità nel rispetto delle proporzioni dell’ambiente.

scegliere-il-tappeto
Proporzioni tappeto-divano

Oltre ai punti già visti occorre poi ricordare che regole differenti devono essere seguite se siamo in presenza di un tappeto dal disegno e fantasia che meritano di esser esposti in bella vista: in questo caso il tappeto dovrà esser posizionato nella zona centrale dell’area divani e la misura dovrà essere più piccola, tenendo come riferimento 15-20 cm di bordo vuoto tra divano e tappeto.

Il colore

Il colore del tappeto è un altro punto fondamentale perché deve essere in armonia con l’ambiente, con i mobili e i complementi d’arredo, ma non è affatto necessario che sia in nuance con quanto lo circonda.

Molto bello è l’effetto contrasto con il pavimento: con un pavimento chiaro scegliete colori accesi e viceversa, tenendo comunque sempre presente i colori del resto dell’arredamento.

scegliere-il-tappeto
Il colore del tappeto

Se il vostro divano ha fantasie floreali o di altro genere scegliete tappeti in tinta unita con magari con un bordino a contrasto ma evitate altre fantasie.
Viceversa se il vostro divano è monocromatico ci si può sbizzarrire con un tappeto stampato multicolor.
I tappeti persiani o antichi per esempio hanno fantasie uniche e riescono a rendere il soggiorno di una eleganza straordinaria… da tenere presente!
Infine, tendenzialmente i colori del resto dell’arredamento non devono essere molto distanti da quelli del tappeto per rendere ben armonioso il tutto.

scegliere-il-tappeto
Tono su tono

Lo stile

Lo stile è quello che fa del vostro tappeto una vera e propria opera d’arte e d’arredo inserita nel vostro ambiente preferito: occorre quindi scegliere lo stile del tappeto in base al gusto personale, ma soprattutto cercando di creare un effetto che ben si accordi con il resto della casa.

Osate con un tappeto d’epoca o un persiano dove sono presenti anche mobili antichi e scegliete allo stesso modo un persiano per valorizzare un ambiente moderno e contemporaneo con un elemento a contrasto.

Al contrario optate per uno stile moderno se volete conferire al vostro soggiorno un’atmosfera molto contemporanea e creare un grande effetto.

Il tappeto in camera da letto

scegliere-il-tappeto
Il tappeto e il letto

In camera da letto, se volete tenere i piedi “al caldo” quando vi alzate, potete optare per diversi modelli di tappeti.

Potete scegliere un tappeto allungato e posizionarlo sotto il letto, in modo che sporga da entrambi i lati, oppure collocare due piccoli tappeti ai lati del letto. Per la zona notte, tappeti in lana, seta e shaggy sono la scelta ideale.

Il tappeto per l’ingresso e i corridoi

Per l’ingresso e i corridoi senza ombra di dubbio la scelta cade sui tappeti oblunghi o sulla moquette.

scegliere-il-tappeto
Il tappeto e le scale

In questi ambienti scegliete tappeti in fibre sintetiche o in polipropilene, meglio se a tinta unita o bicolor.

Se l’ambiente lo permette e se vi piace l’effetto si può optare per un grande classico optical in bianco e nero: sono tappeti solitamente facili da pulire e repellenti allo sporco, caratteristiche necessarie per la zona ingresso.

scegliere-il-tappeto
Il tappeto e l’ingresso

di Cristina Saglietti