Come tingere le stoffe con frutta e verdure

 

Se avete da parte una maglietta o una sciarpa di cotone bianco, potrete ridarle nuova vita con un colore dall’effetto molto delicato e naturale, come del tutto naturale è la tintura che utilizzerete per colorarla! Se non volete utilizzare coloranti chimici e allo stesso tempo risparmiare, dovete assolutamente provare questo metodo per ottenere delle tinte dalle incredibili sfumature.

IMG_7532
Delicate sfumature

Tutto quello che vi occorre è della frutta o della verdura, del sale e dell’aceto e il gioco è fatto! E’ importante che la stoffa sia 100% cotone perché le parti sintetiche non reagiscono alla tintura.

Quali piante per quali colori?

Mirtilli, more e cavolo rosso vi daranno dei bellissimi blu, lamponi e barbabietola rossa donano un rosso molto saturo, dalle arance si ottiene il colore ocra e giallo, dagli spinaci il verde, mentre le bucce della cipolla danno una tinta color arancio chiaro. Le bacche di sambuco donano colorazioni violette. Potete anche mischiare più verdure tra loro per ottenere tinte diverse.

1 verdura 1
Varietà di cavoli e spinaci
2 verdura 2
Cipolla e barbabietole
3 frutta
Sambuco, mirtilli, lamponi e arance

Occorrente

Frutta e verdura a scelta per la tinta (all’incirca servirà una tazza di verdure o frutta tagliata a pezzetti, per ogni tinta)
Sale
Aceto bianco
Pentole di medie dimensioni
Cucchiaio di legno
Bacinelle o barattoli di vetro

Procedimento

1. Fate bollire ogni ingrediente sminuzzato in una pentola per circa 1 ora, a fuoco medio. La quantità d’acqua necessaria è circa due tazze per ogni tazza di frutta o verdura.

2. Una volta raffreddato filtrate l’acqua colorata nei barattoli o nelle bacinelle, a seconda della quantità.

3. Contemporaneamente prepariamo la stoffa alla tintura, creando un mordente che servirà a fissare il colore. Immergiamo la stoffa in una pentola con una quantità di sale pari a 1/4 di tazza e 4 tazze di acqua, se la nostra tinta è ricavata dalla frutta. Se invece utilizziamo tinture da verdure, occorre bollire la stoffa in 1 tazza di aceto e 4 di acqua. Facciamo bollire per 1 ora.

4. Risciacquate la stoffa sotto l’acqua fredda e poi immergetela nuovamente in una pentola con la tintura scelta. Fate bollire per un’altra ora, mescolando ogni tanto delicatamente con un cucchiaio di legno. Vedrete come la stoffa si tinge immediatamente del colore scelto e sarà bellissima!

5. Lasciate la stoffa a bagno nella tintura per tutta la notte, naturalmente non più sul fuoco! In questo modo assorbirà molto colore e manterrà una tinta intensa e duratura nel tempo. Non spaventatevi se vi sembrerà troppo scura, perché una volta risciacquata e asciugata la tonalità finale sarà molto più delicata. 

Vegetable_fabric_dye_04
Le stoffe appena tinte

Per ripassare il procedimento e scoprire ulteriori ingredienti da utilizzare per le tinture, come spezie e melograno, date un’occhiata a questo tutorial!

Non solo tinta unita!

Una volta imparato il procedimento di base, possiamo anche applicare più bagni di tintura su una singola stoffa, per ottenere effetti diversi e tinte più cariche. Possiamo anche divertirci a creare delle decorazioni o fantasie, come queste.

IMG_3326
Colori intensi e geometrie
IMG_8061
Delicate fantasie con la cipolla

E infine, ecco un video DIY per tingere la nostra maglietta con il tè o il caffè!

 

di Maddalena Franzosi