Surreal-ity: gli autoritratti di Kylie Woon

A volte un'immagine dice più di mille parole

Dice la giovane fotografa Kylie Woon a proposito della sua serie di autoritratti “Surreal-ity”: “Quando l’obiettivo punta su di me, tutto diventa scuro nell’universo tranne quello che ho in testa. Percepisco i miei sentimenti chiaramente, essi divengono un’ossessione. E io divento egoista. L’unica cosa che conta è quello che ho in testa. Essere ritratti è essere consumati”.

Le sue immagini, montaggi di due o più istantanee, la mostrano mentre corre, vola, o rimane sospesa, in scene oniriche in cui, come i pezzi di un puzzle, tutto sembra sistemarsi al posto giusto.

Mentre la settimana comincia portandosi appresso gli arretrati di stanchezza dal weekend, queste fotografie sono di una chiarezza quasi rassicurante. Buon lunedì a voi!

Venti modi strepitosi per appendere le tende

Venti modi strepitosi per appendere le tende

Regali di Natale fai da te: dei “cosi”

Regali di Natale fai da te: dei “cosi”

Come illuminare un corridoio buio

Come illuminare un corridoio buio

Decorazioni originali da parete per la tua cucina

Decorazioni originali da parete per la tua cucina

Come montare un mobile Ikea in 8 minuti

Come montare un mobile Ikea in 8 minuti

Gli accessori ecosostenibili di Vivienne Westwood per fare yoga

Gli accessori ecosostenibili di Vivienne Westwood per fare yoga

4 regole da seguire per appendere le nostre foto alle pareti di casa

4 regole da seguire per appendere le nostre foto alle pareti di casa